Covid, in Brasile mancano i sedativi: legati i pazienti intubati

118 pazienti Covid sono ricoverati, di cui 40 in terapia intensiva. “Sono svegli, sedati, intubati, con le mani legate al letto e ci implorano di non lasciarli morire”, ha detto l’infermiera, in condizione di anonimato.

“La ventilazione meccanica senza sedazione è una vera forma di tortura per il paziente”, ha aggiunto il medico di terapia intensiva Aureo do Carmo Filho. Un’infermiera in servizio presso un altro ospedale della capitale di Rio de Janeiro, Sao José, ha detto che alcuni dei 125 pazienti Covid sono morti a causa della mancanza di sedativi. “Non abbiamo farmaci, non abbiamo sedativi per pazienti in terapia intensiva e purtroppo molti di loro non ce l’hanno. Noi operatori sanitari stiamo aiutando per disperazione, piangendo perché non c’è niente che possiamo fare. avere gli aghi “, ha detto.

In Brasile, più di 360.000 vittime Nel frattempo, il Brasile ha superato 360.000 vittime di Covid dall’inizio della pandemia. A rivelarlo sono le Segreterie del National Board of Health, informando che nelle ultime 24 ore si sono registrati 3.459 morti e 73.513 contagi. Il bilancio totale è di 361.884 vittime contro 13.673.507 casi confermati.


READ  I verbali del comitato scientifico sono stati declassificati. Fondazione Einaudi: "Palazzo Chigi ha inviato la documentazione, accolto il nostro ricorso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *