Covid, in Germania calano i contagi dopo il contenimento dei non vaccinati – Corriere.it

I casi di contagio in Germania sono calati drasticamente in 24 giorni: ma il ministro della Salute ha già anticipato una nuova ondata per via della variante Omicron

Dopo una crisi diventata gravissima nelle ultime settimane – con un sovraccarico di terapia intensiva in molti Lander, la Luftwaffe a terra da spostare i malati nelle aree meno colpite del paese e la domanda dei paesi vicini di fornire nel caso sia necessario trasferire i pazienti all’estero – il Germania ora sembra essere tornata ad una situazione di tranquillità, in quanto la Pandemia di covid. I dati dei giorni scorsi, comunicati dal Robert Koch Institute, parlano di un calo costante: 35.431 nuovi casi comunicati il ​​24 dicembre (con 370 decessi), 22.214 a Natale (con 157 decessi), 10.100 casi nelle 24 ore prima di oggi ( con 88 morti). Eppure le autorità sanitarie continuano a mantieni l’allerta molto alta: perché i dati potrebbero presto recuperare.

Da un lato, sui dati attuali pesalo effetti delle misure
, severo, deciso dal governo tedesco nelle scorse settimane. L’ultimo atto di Angela Merkel come Cancelliere è stato quello di lanciare un contenimento dei non vaccinati, che ha effettivamente allineato la regola del 2G: alle persone non vaccinate è stato vietato l’accesso a negozi, manifestazioni culturali e luoghi di svago come cinema, ristoranti e teatri; chi non era vaccinato poteva solo fare la spesa o andare in farmacia. Limitato anche il contatto personale per le persone non vaccinate.

Dichiarazioni del ministro della Salute del governo regia di Olaf Scholz, tuttavia, sono tutt’altro che ottimisti. La percentuale di casi di omicron aumenterà molto nei prossimi giorni, ha twittato Karl Lauterbach, chiedendo ai suoi concittadini di fare attenzione durante le vacanze di Natale: anche i vaccinati dovrebbero farsi tamponare. Proprio adesso non abbiamo ancora visto l’onda Omicron: ma la situazione cambierà molto presto, nella prima settimana di gennaio.

READ  Spese enormi e inutili del Portogallo per presiedere il Consiglio dell'Unione europea

Il timore – secondo gli esperti, guardando anche ai dati dei Paesi vicini, dalla Francia all’Italia, decisamente fondato – che, mentre l’onda Delta scenda a causa delle misure messe in campo, la nuova onda Omicron non arrivi. I casi di Omicron sono aumentati del 25% rispetto alle precedenti 24 ore di mercoledì.

Per questo le autorità tedesche – pur a fronte di numeri in calo – stanno per introdurre nuove restrizioni: a cominciare dalla chiusura di locali e discoteche.

Attualmente, il 70% dei tedeschi ha ricevuto almeno due dosi del vaccino e il 35% ha ricevuto anche la terza dose.

Nelle ultime settimane, in Germania, si sono registrate proteste contro le misure restrittive anti-Covid e contro la legge sulle vaccinazioni, attualmente prevista per l’inizio del 2022.

26 dicembre 2021 (modificato il 26 dicembre 2021 | 16:19)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *