Daan Rot nella prima colonna dopo la morte di Jan: “Ha mantenuto la sua etica del lavoro fino alla fine” | ADESSO

Questo ANNO DOMINI ha pubblicato sabato la prima cronaca di Daan Rot-de Launay. Nella stanza, che è nell’allegato del fine settimana mezala vedova del paroliere e compositore Jan Rot, recentemente scomparso all’età di 64 anni, ammette la leggerezza e scrive sia degli ultimi giorni di suo marito che della situazione attuale della famiglia.

Nella colonna, Rot-de Launay (46), scrittrice e fotografa, afferma che suo marito ha mantenuto la sua etica del lavoro fino alla fine. Ad esempio, nella sua ultima settimana ha curato lui stesso la revisione finale del suo libro di testo e la mattina della sua morte ha inviato di nuovo un messaggio alla sua famiglia “record, istruzioni, elenchi e idee”.

La vedova condivide anche che all’inizio aveva paura che sarebbe rimasta scioccata se avesse sentito la musica del suo defunto marito alla radio, ma è il contrario. “La sera dopo la sua morte, canto con i bambini con tutto il mio cuore. 21 anni, 9 mesi e 9 giorni dopo il nostro primo incontro”, scrive Daan.

La prima colonna di Rot-de Launay sarebbe effettivamente apparsa prima, ma è così ANNO DOMINI ha ricevuto inaspettatamente due colonne finali dal cantante dopo la morte di Rot, che sono state pubblicate sabato scorso.

READ  Grande Fratello Vip, ecco chi sostituirà Sonia Bruganelli nella puntata del 3 gennaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.