Dl Energia: Mercato protetto ancora per 6 mesi/un anno – Agenzia ANSA

Dl Energia: Mercato protetto ancora per 6 mesi/un anno – Agenzia ANSA

Il passaggio al mercato libero dell’energia non avverrà il 10 gennaio, ma richiederà da sei mesi a un anno per il passaggio agli operatori selezionati dei clienti in regime tutelato. Secondo quanto previsto dal decreto energia, i clienti attualmente in regime di tutela saranno gradualmente trasferiti a fornitori di energia nel mercato libero. Questa transizione richiederà del tempo per garantire una transazione fluida e senza interruzioni per i consumatori.

Il decreto energia prevede inoltre l’attivazione di campagne informative e l’arrivo di un nuovo servizio per la fornitura di energia elettrica ai clienti vulnerabili a prezzi calmierati. Questa misura mira a proteggere i consumatori più deboli, garantendo loro tariffe eque e accessibili. Saranno quindi adottate strategie per informare questi clienti sulle loro opzioni e facilitare il passaggio a fornitori di energia che offrano tariffe vantaggiose per le loro esigenze.

Il decreto propone anche un’ “elettricity release” che aiuta le imprese energivore nella costruzione di impianti elettrici da energia rinnovabile. In sostanza, questa misura consentirà alle imprese di ottenere vantaggi fiscali e finanziari per l’installazione di impianti di produzione di energia rinnovabile, come pannelli solari o turbine eoliche. Questo contribuirà ad aumentare la produzione di energia pulita nel paese e ridurre la dipendenza dalle fonti di energia convenzionali.

Inoltre, secondo il decreto, le imprese avranno la possibilità di anticipare i costi di tali impianti dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici) e restituirli sotto forma di energia in 20 anni. Questo schema di finanziamento agevolato consentirà alle imprese di sostenere i costi di investimento iniziali per l’energia rinnovabile e ripagare il prestito con l’energia prodotta nel corso degli anni. Questa misura favorirà l’adozione di fonti di energia sostenibili da parte delle aziende e contribuirà alla transizione verso un sistema energetico più ecologico e sostenibile.

READ  Lo Uaw annuncia accordo con Ford per rinnovo contratto lavoro - Ultima ora

Tutte queste misure sono contenute in una bozza del decreto energia che sarà discussa lunedì dal Consiglio dei Ministri. Sarà necessario un accordo finale e l’approvazione del decreto per garantire che queste misure vengano attuate e abbiano un impatto positivo sul settore energetico italiano. Si prevede che tali misure aiuteranno a promuovere l’efficienza energetica, a favorire lo sviluppo di energie rinnovabili e a tutelare i consumatori più vulnerabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *