Donnarumma, PSG mina la Juve: contatto Leonardo-Raiola | Prima pagina

Il tempo passa, giugno è iniziato una settimana fa, Mancano sei giorni all’inizio degli Europei e Gianluigi Donnarumma non ha ancora trovato una squadra per la prossima stagione: una situazione di quiete che nessuno si aspettava potesse durare così a lungo, soprattutto dopoMilan, ufficializzazione del difensore francese Mike Maignan, con le porte della suite rossonera che sono state chiuse definitivamente, a seguito del scelta del classe 1999 di non rinnovare il contratto le figure proposte da Maldini e Massara.

LO STALLO MESSICANO E LA PRIMA RICHIEDENTE JUVE – “bancarella messicana”, per usare un termine caro alla filmografia di Quentin Tarantino. A parte il Milan, andato in pensione, nessuno tra il portiere della nazionale, il suo agente Mino Raiola e i club interessati fa il primo passo: Giocare l’Europeo con la maglia dell’Italia senza squadra non è certo un vantaggio e questo Donnarumma e il suo entourage lo sanno bene, anche se piano piano qualcosa sembra iniziare a muoversi. Il Juve, come vi abbiamo detto a lungo, rimane il primo corteggiatore, ma deve prima risolvi la domanda di Szczesny, che anche oggi dal ritiro della nazionale polacca ha ribadito di non aver ricevuto alcuna offerta o proposta di vendita

L’INSERIMENTO DEL PSG: CONTATTO LEONARDO-RAIOLA – L’ultima evoluzione della storia, tuttavia, riguarda una controffensiva del PSG, che ha già avviati i contatti con Raiola: l’incontro tra il direttore sportivo parigino Leonardo e il super agente italo-olandese è già programmato per stabilire il futuro di Kean e Xavi Simmons, ma sicuramente parleremo anche del numero 21 d’Italia. IL I francesi hanno testato il terreno: per il momento nessuna offerta ufficiale, ma il club Al-Khelaifi ora partecipa alla partita e minaccia la Juve.

READ  "Due regali, poi padroni. Con il 433 ho tante monete e poche mezzali, Zielinski stanco. Sull'Atalanta ..."

@LeDigio89

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *