Dopo Shawn Mendes e Justin Bieber, ora anche Stromae cancella un concerto allo Ziggo Dome: “Enorme deprimente”

Dopo Shawn Mendes e Justin Bieber, ora anche Stromae cancella un concerto allo Ziggo Dome: “Enorme deprimente”

Avrebbe dovuto esibirsi tre spettacoli allo Ziggo Dome la prossima settimana, ma oggi Stromae ha annunciato che non si sarebbero più tenuti. L’artista di fama mondiale ha annunciato tramite i social media che aveva a che fare con la sua “salute attuale”. “Enormemente deprimente”, dice il manager dello Ziggo Dome Danny Damman, che ha visto cancellare una serie di concerti importanti per la terza volta in un anno.

Il cantante belga si esibirà ad Amsterdam la prossima settimana il 13, 14 e 15 aprile. Questi spettacoli quindi non morirer, come tutte le altre recite in programma nei mesi di aprile e maggio. Ci sono anche spettacoli di Stromae in programma per i concerti del 22 e 23 novembre, ma non sono stati cancellati. I fan che andranno la prossima settimana riceveranno indietro i loro soldi.

Una grande delusione, ammette il direttore di Ziggo Dome, Danny Damman: “Ma capisco perfettamente la sua decisione. Prima di tutto, è ovviamente un aspetto negativo per lui ed è anche amaro per i fan. Arriviamo al terzo posto Personalmente, Sono anche un suo fan, non vedi l’ora di essere lì.

Salute

Stromae aveva precedentemente smesso di fare musica per un periodo più lungo nel 2015, in parte perché era alle prese con problemi di burnout. Egli non è il primo a motivi di salute in diversi spettacoli lo Zigo Cupola annullato. In precedenza, due spettacoli del Il cantante canadese Shawn Mendes (17 e 18 luglio) cancellato per questo motivo; connazionale Giustino bieber ha annunciato a febbraio che il suo tour è stato cancellato. bieber non ha fornito alcuna spiegazione ufficiale per questo, ma è anche noto che ha avuto problemi di salute nell’ultimo anno.

READ  maestri pittori Arjen e Adriaan e nuove opere della mostra

Questo è qualcosa che Damman non ha mai sperimentato prima nei suoi 15 anni nella sala da concerto. “Quelli sono tre grandi nomi con cui abbiamo a che fare, fa un po’ male”.

Secondo Damman, è anche una pillola amara per gli affari: “Soprattutto con questi concerti di Stromae. Hanno un preavviso molto breve, quindi non è che posso chiamare subito Mick Jagger per sostituirlo. Dopo tutto, sei bloccato con tre venduti -concerti fuori Gli spettacoli non possono continuare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *