Dopo un confronto duro e doloroso: Jan Smit ora sceglie davvero la sua famiglia

È stato segretamente curato in Spagna per cinque settimane da quattro terapisti olandesi. “Ognuno con la propria esperienza. Mi hanno sistemato”, ha detto Jan a Libelle. Dopo di che, un processo di recupero lo attendeva nei Paesi Bassi, che ha in parte completato in un appartamento in affitto fuori Volendam. Di conseguenza, sono immediatamente circolate storie secondo cui il matrimonio di Jan con Liza Plat (41) era traballante. Il manager Aloys Buijs ha negato questo. Ha spiegato a Story che lo stato mentale di Jan gli richiedeva di avere un posto tranquillo tutto per sé. Jan ha capito che doveva rallentare, anche se gli mancava molto il suo pubblico. A volte ha lavorato su nuove canzoni, che lo hanno fatto sentire bene. Il fatto che la pandemia di corona sia scoppiata nel marzo 2020, che ha anche paralizzato l’industria dell’intrattenimento, è stata in realtà un vantaggio per gennaio. A poco a poco, ha ripreso il suo lavoro.

ossessivo

Tuttavia, il suo programma è seguito da vicino, poiché Jan non vuole mai più essere oberata di lavoro. Ed è tornato dal fatto che dovrebbe essere sempre in classifica. “Avere ambizione non è affatto male”, dice Jan in Libelle. “Ma quella spinta deve rimanere in salute. Nel mio caso, a un certo punto è diventato quasi ossessivo. Disse che doveva coprirsi il naso per vedere che non poteva andare avanti così. Un confronto duro, doloroso, che alla fine gli ha portato molto. “Quando le persone a volte mi chiedono: sei diventato di nuovo te stesso, Jan? Quindi la mia risposta è: No, sono il nuovo gennaio.’

READ  Questi proprietari di bed and breakfast cercano un partner nella nuova serie B&B Full of love | Media

persona più gentile

Toccando il fondo, Jan sa cosa conta davvero. Con un punto su 1: la sua famiglia! La cantante/conduttrice, che ha sposato Liza l’11-11-2011, è molto orgogliosa di suo figlio Senn (9), Emma (11) e Fem (14) – la figlia di Liza da una precedente relazione. “Ho detto che la mia famiglia era in cima alla lista, ma in pratica non lo era”, ha detto Jan a Libelle. “Mi è stato detto spesso: Jan, sei via troppo spesso, lavori troppo, non sei abbastanza a casa”. Ha compensato questo con regali e una bella vacanza. E si è assicurato di essere presente nei momenti chiave. “Ma c’ero davvero? Questo è ora il caso. E Jan non si arrenderà! Pensa che sta diventando una persona più gentile perché ora conduce una vita più normale e “BV Jan Smit” lo mette in prospettiva. Anche lui è felice di sentirlo. “Perché alla fine della giornata, ovviamente, vuoi che le persone vogliano interagire con te per quello che sei, non per quello che sei.”

L’articolo continua dopo l’annuncio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *