Dybala ancora escluso: la verità sulla scelta, cosa pensa Pirlo della Joya

C’è chi in campo è crollato e chi in panchina ha fatto lo stesso. Perché in una squadra ci si tuffa insieme, anche se non si scende dal campo. Juventus-Fiorentina ha lasciato molti spunti di discussione, compresa la dirigenza Paulo Dybala: è una coincidenza? No, dietro l’esclusione di Joya ci sono solo valutazioni fisiche e quindi tecniche. La domanda e la risposta con Andrea Agnelli è stata abbastanza forte e il contratto ancora in sospeso colpisce molto Joya, oltre a creare problemi. Ma in questo caso, dietro l’esclusione, dopo il pacchetto per un problema muscolare al Parma, c’è solo salute. Dybala era a disposizione, ma era meglio non rischiare perché da lunedì si era solo allenato su un programma diverso, lavorando con il resto della squadra per una ventina di minuti circa. Da qui la frenata, come dice lui calciomercato.com. IL CASO? – Dybala non è visto come un caso alla Juve, la sua direzione è stata fortemente influenzata dai numerosi infortuni, sfortuna e problemi esterni, ma resta una situazione da tenere d’occhio. Il destino della Juve passa anche da lui e non può essere altrimenti, visto che è lui l’MVP in carica della Serie A. Risolvere la questione del rinnovo potrebbe aiutare, oltre a trovare condizione, minuti e prestazione. Tuttavia, Dybala dovrà prima usare questi giorni per ritrovare una salute perfetta e ricominciare da capo. Pirlo conta su di lui e con le parole lo rafforza, ora deve aumentare le curve. E questo dipende solo da lui.

window.fbAsyncInit = function () { FB.init({ appId: '1272407302781898', xfbml: true, version: 'v2.10' }); FB.AppEvents.logPageView();

fb.queue.push = function (command) { if (typeof command === 'function') { try { command(); } catch (e) { console.log('Facebook - Error processing command :', e.message, e.stack); } } };

fb.queue.forEach(function (callback) { callback(); fb.queue.shift(); }); };

(function (d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) { return; } js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.11"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

!function (d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0], p = /^http:/.test(d.location) ? 'http' : 'https'; if (!d.getElementById(id)) { js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = p + '://platform.twitter.com/widgets.js'; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); } }(document, 'script', 'twitter-wjs');

READ  Tokyo, calcio d'inizio dei Giochi Paralimpici: Bebe Vio e Federico Morlacchi sfilano con il tricolore | Nuovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *