è tutto contro tutto

L’inchiesta sulla morte di Diego Armando Maradona, ogni giorno alcuni dettagli aggiuntivi (ieri per esempio l’elenco degli psicofarmaci che erano stati prescritti), ma per il momento i giudici non hanno ancora deciso. Solo presunti colpevoli, in prima fila i medici Leopoldo Luque e Agustina Cosachov, l’opposto di quanto accade fuori dal tribunale. Tutto contro tutti, non ci sono innocenti e ancora nessun discorso sull’eredità … Suore di Maradona diretto da Ana, contro Dalma e Giannina, alle stesse figlie di Diego e, in particolare, alla maggiore: “Ho chiamato questa signora – disse riferendosi a sua zia e mostrando il cellulare – ha negato se stessa, la sua figliastra era lì“. Poi via Twitter ha attaccato un tabloid che metteva sua madre in copertina, Claudia Villafane, per un’intervista che sarebbe un falso. C’è qualcosa per tutti. pertanto Rocio Oliva, già di Diez, dopo aver visto la porta chiudersi davanti Casa rosa, per la veglia, è partita con “Se Diego si fosse alzato ne avrebbe colpiti più di uno“. Rocio ce l’ha soprattutto con le sue figlie, di nuovo.”È morto da una settimana, devi avere rispetto per lui – Egli ha detto – e non è tutto ciò che sembra. Ci sono persone, come le sorelle, che vengono a sostenere Yanina (Latorre, in TV, ha detto che Oliva aveva maltrattato la ndr di Maradona). Parlano solo perché devono dire qualcosa. Lo farò in tempo. Ho belle lettere, dirò tutto in modo che le persone che non hanno potuto dirgli addio possano conoscerlo e sapere quanto era grande, amorevole e divino“.

READ  allenamenti ufficiali, come vederlo in TV e in streaming

Guarda la gallery

Maradona, il flash mob dei balconi di Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *