ecco chi ha risposto – Libero Quotidiano

Come leggere i testi di Mario draghi, il tuo primo giorno in Parlamento per aver dato fiducia al Senato? Cosa dovremmo ricavarne? Da pensare al discorso del Presidente del Consiglio, ospite di Lilli gruber una Otto e mezza su La7, qui Franco Bechis, il direttore di Tempo, che avviene in considerazioni “politiche” ma anche umane. Sì, perché anche molto politico è stato il discorso dell’ex governatore della Bce. Ed è proprio da questa considerazione che parte Bechis.

“Secondo me nella risposta era più politico del discorso di questa mattina. Ha anche risposto a senatori come Giarrusso, che gli ha tenuto un discorso di 30 secondi per dire che non aveva menzionato la mafia e quindi non avrebbe votato per lui. Eppure ha capito anche quello “, ha detto Bechis. Nella breve risposta, 15 minuti in notturna, Draghi ha toccato anche ambiente, immigrazione e rapporti con le regioni, rispondendo di fatto ad alcune obiezioni che erano state sollevate durante il dibattito.

“Certo, questo è il suo debutto – riprende il regista – devo dire questa mattina. ha iniziato con una citazione che è stata l’ultima da governatore della Banca d’Italia, una frase di Cavour sulle riforme compiute nel tempo che, invece di indebolire l’autorità, la rafforzano. Lo diceva nel 2011 nelle sue ultime osservazioni, un suggerimento alla politica: sono passati dieci anni, nessuno ha colto questo riferimento da quando, arrivato oggi per fare il politico, fa propria questa citazione.

Infine, a nome di Franco Bechis, alcune considerazioni relative alle persone: “Questa citazione ha segnato, ma Draghi è stato molto politico in tutte le sue risposte. Abbiamo finalmente visto il patetico, umano, con quella battuta di apertura: scusa, devo ancora imparare. L’ha sciolto un po ‘, questa mattina era l’era glaciale. Il riferimento di Bechis è alla battuta con cui Draghi ha aperto le repliche, dopo aver avuto qualche problema al microfono.

READ  Stati Uniti, 15 anni accoltellati a morte in diretta sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *