Eva Simons temeva la dipendenza dalla morfina dopo il parto

Eva Simons temeva la dipendenza dalla morfina dopo il parto

Dopo il parto “molto spiacevole” di sua figlia Rosie Nova, ad Eva è stata somministrata morfina in ospedale per prevenire la trombosi. “Poi ho detto: ‘Ho un passato che crea dipendenza, quindi non so se è utile’. Poi hanno detto: ‘La prima volta che devi farlo, la seconda volta puoi dare un’altra cosa.'” E così è successo che una volta ha preso la morfina. “Non ho mai provato niente di così delizioso in tutta la mia vita. Ho pensato, questa è eroina.”

Il cantante era pericolosamente bravo. “Stavo volando, non mi interessava affatto. Capisco quella gente immediatamente dipendente su questa merda “, descrive. “Ci penso ancora. Così intenso. Quando la morfina svanì, Eva ne chiese dell’altra. “Ho pensato: merda, ora non ce la faccio più! Ora ho qualcosa di diverso. Così ho detto a questa donna: ‘Ha funzionato bene, fallo di nuovo.’ “No signora, perché lei ha appena detto che non pensa che sia pratico.”

Eva ammette anche onestamente nel podcast che beve ancora alcolici. “Quello che sto provando ora è che posso bere sei bicchieri a settimana. È una bottiglia di vino. Ma non mi piace berlo durante la settimana. Preferisco bere tre bicchieri due volte, quindi continuo a giocare un po’ bit. Non so se funzionerà. Descrive la sensazione di rilassamento che prova con l’alcol. “Posso continuare a divertirmi? Questa è la mia ricerca”.

Nel podcast, Eva rivela di più sulla sua dipendenza da alcol e droghe e sulla sua infanzia intensa, con un padre dipendente dall’eroina e sieropositivo. Puoi avere la conversazione Ascolta ora o vedi sotto:

READ  Roxeanne Hazes "non va d'accordo con nessuno" nella nuova canzone

Eva in precedenza aveva raccontato a RTL Boulevard del periodo oscuro della sua vita:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *