Falsi incassi, aborto e AIDS: così hanno incastrato Lady Diana

L’investigazionecolloquio una Lady Diana è finita, ma le conseguenze della sofferenza e del disgusto per i modi sottili in cui Martin Bashir ha ottenuto le brucianti dichiarazioni della principessa, è un capitolo che, forse, non finirà mai. Le indagini hanno rivelato la totale mancanza di scrupoli del giornalista e una disonestà intellettuale che ha spaventato anche il presidente del Consiglio. Johnson, che ha detto: “Sono ovviamente preoccupato per le conclusioni del rapporto di Lord Dyson. Posso solo immaginare lo stato d’animo della famiglia reale e spero davvero che la BBC prenda tutte le misure possibili per garantire che qualcosa del genere non accada di nuovo. “.

L’intervista è già diventata un caso e stanno iniziando a “far saltare la testa”. Il 21 maggio si è dimesso Il team Suter, membro e presidente del consiglio di amministrazione di Ofcom, l’autorità di regolamentazione per le società di comunicazione in UK. In effetti, Suter era un dirigente della BBC ed è stato coinvolto nell’indagine interna della BBC del 1996 su Martin Bashir. L’amministratore delegato di Ofcom, Dame Melanie Dawes, ha dichiarato: “Di comune accordo, Tim Suter, membro del consiglio di amministrazione di Ofcom e presidente del consiglio di amministrazione di Ofcom si dimette con effetto immediato. Ringraziamo Tim per il suo contributo a Ofcom”.

C’era da aspettarselo. Martin Bashir ha usato Lady Diana come la proverbiale “oca che depone le uova d’oro”, affidandosi a se stessa debolezze, soprattutto sulla solitudine che circondava la principessa a corte e nel matrimonio, sul suo complesso di inferiorità e sulla rabbia mista a impotenza verso i tradimenti della Principe Carlo.

Falsa prova

Martin bashir, Giornalista della BBC sconosciuto al momento dell’intervista, fece credere a Diana che il palazzo fosse contro di lei e che i suoi nemici si nascondessero in ogni angolo, pronti a colpirla alle spalle. Ci è riuscito in un modo molto semplice: ha mostrato Charles Spencer, fratello della principessa, il ricevute di pagamento che i servizi di sicurezza britannici avevano emesso per conto di due aiutanti di palazzo. Era tutto sbagliato, forse grazie alla grafica della BBC. Tuttavia, quando Diana ha visto i documenti, era sicura che i suoi stessi collaboratori avessero cospirato contro di lei ed era convinta di essere isolata e odiata. Il giornalista le ha persino fatto credere che l’MI5, vale a dire i servizi segreti britannici, la stesse osservando. Presumibilmente ha anche inventato un’altra bugia, molto strana e con uno scopo incerto, che era il principe Edoardo malato AIDS.

Poi l’insoddisfatto Bashir le diede il colpo finale, infuriando per la sua femminilità. Le mostrò un’altra ricevuta, anch’essa falsa, che ne testimoniavaAborto di Tiggy Legge-Bourke, la tata di William e Harry. Diana era quasi ossessionata da questa donna. Le nutriva un cieco rancore, perché la considerava perfetta in tutto, la madre che non poteva essere (non era vero, ma Diana era una donna fragile). La gelosia del principe Carlo ha fatto il resto.

La principessa, infatti, già sospettava che suo marito e Tiggy avessero una relazione (neanche questo era vero), quindi pensava che il figlio della tata dovesse essere l’erede al trono. Non aveva la forza di andare in fondo al domanda, cercare prove che confermino o smentiscano ciò che ha detto Bashir. Ha trovato affidabili sia le ricevute di pagamento a presunti informatori che il documento di aborto presentato dal giornalista. Non ha mai considerato di essere stata tradita. Agì impulsivamente credendo, al contrario, di essere stata tradita da Carlo e dalla famiglia reale e, il 20 novembre 1995, a Kensington Palace, ha rilasciato l’esplosiva intervista di 23 milioni gli spettatori.

READ  Incidente alla mano per Nek: intervento chirurgico d'urgenza in ospedale

L’intervista

Ricordiamo tutti l’intervista di Diana per una riga che è passata alla storia: “In questo matrimonio eravamo in tre, un po ‘troppe persone”. Così ha detto il Principessa del Galles, riferendosi all’amante di Carlo, Camilla. Tuttavia, molte altre denominazioni furono ingannate da Lady D. e fecero oscillare la corona sulla testa della regina Elisabetta. All’inizio dell’intervista, Bashir gli ha chiesto: “Cosa si aspettava dalla sua vita coniugale?” Lady Diana ha risposto: “Penso che, come accade in ogni matrimonio, specialmente quando hai genitori divorziati come me, cerchi con tutte le tue forze di farlo funzionare e non ricadere nello schema che hai già sperimentato nella tua famiglia … Volevo disperatamente per funzionare, amavo disperatamente mio marito e volevo condividere tutto. Pensavo fossimo una grande squadra “.

Quando Bashir le ha chiesto se era consapevole del suo ruolo Tagliare, Lady Diana ha ammesso: “Non ero e non sono intimidito dalle responsabilità che questo ruolo comporta. Era ed è ancora una sfida. Quanto a diventare regina, quello non è mai stato uno dei miei obiettivi quando ho sposato mio marito … L’aspetto che mi ha intimidito di più è stata l’attenzione dei media, come io e mio marito abbiamo detto, quando ci siamo fidanzati, che sarebbe stata la stampa discreto. Non era così … mi sentivo come se fossi sulla copertina dei giornali ogni giorno ed è un’esperienza che ti isola “.

Diana ha parlato anche del depressione dopo il parto, una rivelazione che nessun reale prima di lei aveva osato fare: “… nessuno ne parla … ti svegli la mattina con la sensazione di non voler alzarti dal letto, ti senti incompreso e calmo” e aggiunse: “Non avevo mai avuto la depressione prima … infatti, avevo bisogno di spazio e tempo per adattarmi a tutti i diversi ruoli che mi venivano presentati. Sapevo di poterlo fare, ma avevo bisogno che le persone fossero pazienti e mi dessero spazio “.

Il famiglia reale non reagisce come avrebbe voluto Diana. La principessa ha detto che non aveva alcun aiuto, poiché i Windsor non avevano mai affrontato una situazione simile e non sapevano cosa fare: “Forse sono stata la prima persona in famiglia a soffrire di depressione e ovviamente questo è stato scoraggiante perché se non l’hai mai visto prima, come puoi offrire supporto? La principessa ha spiegato gli effetti della depressione sul suo matrimonio e sui Windsor: “Ha dato a tutti una nuova meravigliosa etichetta: Diana è mentalmente instabile”. Poi ha affrontato il discorso diautolesionismo: “Hai così tanto dolore dentro di te, che cerchi di farti del male, perché vuoi aiuto, ma chiedi l’aiuto sbagliato … non mi piaceva, mi vergognavo perché non potevo non sopportare la pressione … Mi sono fatto male braccia e gambe “.

Dichiarazioni sul bulimia: “Era il mio sistema di evacuazione e, all’epoca, funzionava per me”. Bashir ha chiesto se la famiglia reale l’avesse aiutata a superare i disturbi alimentari, ma la principessa ha risposto: “No. Deve sapere che quando hai la bulimia ti vergogni di te stesso e ti odi. La gente pensa che tu stia sprecando cibo … Inoltre, con la bulimia il tuo peso rimane sempre lo stesso. Quindi puoi fingere tutto il tempo. Non c’è prova. “. Il giornalista ha chiesto se fosse vero, come racconta la biografia di Jonathan Dimbleby “Il Principe di Galles”, che Carlo e Camilla hanno ripreso la loro relazione nel 1986, dopo alcuni anni di assenza e se la Principessa ne era a conoscenza. Il biografo Jonathan Dimbleby, infatti, ha scritto nella biografia “Charles, Principe di Galles, che l’erede al trono e Parker Bowles avevano smesso di frequentarsi dopo il matrimonio reale, ma Diana ha ammesso: “Sì, ne ero consapevole, ma non potevo farci niente.” Poi ha aggiunto che non aveva bisogno di prove, ma erano sufficienti “Istinto femminile”.

Lady D. era sicura che Carlo e Camilla si amassero. Bashir lo ha provocato: “Lo pensava davvero?”. Lady Diana ha risposto: “Non intendevo quello. Lo sapevo … grazie al cambiamento di comportamento di mio marito “. Gli amici di Carlo, continuò la principessa, gli dissero come “Ancora una volta instabile, ho dovuto essere ricoverato in ospedale per stare meglio. Adesso ero imbarazzato … Non c’è modo migliore per demolire una personalità che isolarla “. Bashir voleva sapere: “Pensi che la signora Parker Bowles sia una delle cause del fallimento del matrimonio? “Diana ha risposto con la frase storica: “Eravamo in tre a questo matrimonio. Un po ‘affollato “.

Il giornalista ha fatto ricostruire alla principessa tutte le tappe che hanno portato al naufragio dell’unione con il Principe di Galles. Infine, le ha chiesto: “Guardando indietro, ti senti responsabile delle difficoltà del tuo matrimonio?”. Lady Diana ha sottolineato: “… ne prendo la metà … entrambi abbiamo commesso degli errori”. Anche la principessa ha parlato James hewitt e il libro di memorie “Princess in Love”, che ha scritto in collaborazione con Anna Pasternak nel 1994. Nel lavoro, il maggiore Hewitt ha raccontato la sua storia d’amore con Diana, senza risparmiare alcun dettaglio. Lady D. ricorda: “Era un mio grande amico in un momento molto difficile, era sempre lì per me e sono rimasto scioccato quando il suo libro è stato pubblicato, perché mi fidavo di lui … non c’era nulla di preoccupante e ci ho creduto stupidamente “. Alla fine Diana ammise che c’era stata più di un’amicizia tra loro: “Lo amavo … sì, ero innamorato di lui”, ma ha anche chiarito che nel libro Hewitt aveva detto diverse bugie sulla loro relazione.

READ  l'annuncio dell'avvocato sul caso - Il Tempo

In questa intervista, Diana ha chiarito che il file divorziato de Carlo non era un suo desiderio, ma la situazione tra loro doveva essere chiarita. Ha rivelato che voleva esserlo “La regina dei cuori delle persone, nei cuori delle persone”, sperando che la monarchia “Era più vicino alla gente” ma, ha spiegato: “Non mi vedo come la regina di questo paese. Non credo che molte persone mi vogliano come regina “.

I risultati

L’intervista ha avuto conseguenze tragiche. Lady Diana, già separata da Carlo all’epoca delle rivelazioni, era completamente isolata dalla famiglia reale, che le si schierava contro. Il regina Elisabetta non la perdonò e non le offrì alcuna possibilità di spiegarsi. Ha imposto il divorzio a Charles and the Princess, che è entrato in vigore nel 1996 e ha deciso di rimuovere il trattamento dell’altezza reale dall’ex nuora. Lady D. iniziò una nuova vita improvvisamente interrotta, troppo presto, sotto il tunnel Alma il 31 agosto 1997. Con le sue dichiarazioni, Diana aprì le porte alla sua vita privata, ma anche a Buckingham Palace, al mondo, mostrando il lato oscuro della corona.

Lady Diana ha aperto il suo cuore, confessando cose che, se non fosse stata ingannata, non avrebbe mai detto a se stessa. L ‘indagine, guidato da Lord Dyson ed è durato 6 mesi, ha ristabilito l’ordine, ma ha anche lasciato una grande amarezza, perché questo giorno di novembre ha cambiato il destino della principessa e dei suoi figli. Durante questa intervista, in un certo senso, il seme della rabbia che Harry ha portato in lui fino ad oggi è stato seminato.

READ  Francesco Chiofalo: gravi complicanze del trapianto

Se oggi William e Harry, per una volta d’accordo, si scagliano contro chi si è infuriato per il dolore della madre, non dovrebbe sorprenderci. Anzi, lo erano anche i duchi maestoso, sebbene diretto. il Principio di William dice quello che pensano in molti: “La BBC … ha alimentato la paranoia di mia madre. L’intervista è stata un grande fattore che ha contribuito a peggiorare il rapporto dei miei genitori … Mia madre è stata tradita non solo da un giornalista canaglia, mai dai dirigenti della BBC che giravano la testa invece di fare domande. Domande scomode “.. Harry fece eco a suo fratello: “L’effetto a catena di una cultura mediatica di sfruttamento e pratiche non etiche alla fine gli è costato la vita”.. Frasi su cui riflettere, per chiedersi se vale davvero la pena vendere la propria anima al diavolo per avere successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *