Fedez, la storia di Instragram del Livorno: “Assolto”

Il rapper è stato assolto dall’accusa di diffamazione nei confronti della giornalista livornese Chiara Giannini. La controparte: “Mi dispiace, ora aspetto i motivi”

martedì 13 luglio 2021 – 19:10

ioil rapper milanese Federico Lucie, nell’arte Fedez, era stato perseguito direttamente nel giugno 2019 da Vice Procuratore Giuseppe Rizzo per diffamazione del giornalista livornese Chiara Giannini, autore del libro di interviste “Io sono Matteo Salvini” edito da Altaforte Edizioni. L’accusa contro l’artista era di aver usato espressioni contro il professionista dell’informazione come “Strillone”.
Il processo si è concluso martedì 13 luglio. Il risultato è lo stesso Fedez che racconta ai suoi sostenitori support discepolo nel una storia che ha postato intorno alle 18 sul suo profilo Instagram in cui afferma essendo stato assolto poi scherza, canticchiando il suo ultimo tormentone, reso celebre dal ritornello cantato da Orietta Berti, “Mille”.
Con tutt’altro spirito la controparte, contattata dalla nostra redazione, ha così commentato l’esito del processo: “Rispetto la giustizia e la sentenza di assoluzione pronunciata da giudice presso il tribunale di Livorno nel pomeriggio del 13 luglio contro la persona che avevo citato per diffamazione. Ora con il mio avvocato dovremo prima leggere le motivazioni, nel 90 giorni, per valutare le chiamate. Quello che mi dispiace di più è che questa decisione possa costituire dei precedenti per la nostra categoria. Ma, ripeto, vogliamo leggere le ragioni che hanno portato a questa assoluzione prima di poter fare qualsiasi valutazione.

READ  Caro Manuel Agnelli, ecco cosa penso della tua prestazione all'X factor

Tutti i diritti riservati ©


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *