Fermata in Lituania l’indagine sul leader dei Rammstein Till Lindemann |  mostrare

Fermata in Lituania l’indagine sul leader dei Rammstein Till Lindemann | mostrare

Le autorità lituane hanno deciso di chiudere le indagini sulle accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di Till Lindemann, il frontman della band metal tedesca Rammstein.

Le accuse derivavano da una denuncia della fan dell’Irlanda del Nord Shelby Lynn, 24 anni, che sosteneva di essere stata drogata e indotta a fare sesso con Lindemann dopo un concerto della band a Vilnius, in Lituania. Sebbene abbia affermato che Lindemann ha reagito con rabbia e aggressività quando ha rifiutato, ha indicato che non l’ha toccata fisicamente.

Tuttavia, l’ufficio del procuratore lituano non ha trovato alcuna “prova fattuale oggettiva” che Lynn sia stata costretta fisicamente, psicologicamente o violentemente ad atti sessuali, o che ci sia stata alcuna coercizione a usare o rubare stupefacenti.

Dieci donne in Germania

In Germania, una dozzina di donne, alcune in forma anonima, hanno condiviso accuse di abusi simili nei media a seguito della testimonianza pubblica di Lynn. Queste accuse sono attualmente oggetto di indagine da parte dell’ufficio del pubblico ministero e dell’ufficio del pubblico ministero di Berlino.

Lindemann, tramite i suoi avvocati, ha negato tutte le accuse di cattiva condotta sessuale e le ha liquidate come “fondamentalmente false”. Ha annunciato che stava valutando un’azione legale contro gli autori di queste accuse.

Nonostante le indagini e le polemiche in corso, il tour europeo dei Rammstein continua. Sebbene ci siano alcuni aggiustamenti negli spettacoli. Ecco come è diventato il numero Gatto non suonato, ad esempio, e manca anche il cannone a forma di pene con cui il pubblico viene spruzzato di schiuma bianca. Inoltre, non c’era nessuna linea zero. Gli uomini dei Rammstein giocheranno due volte contro il Groningen il mese prossimo.

READ  La Russia sta usando la guerra per sbarazzarsi di noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *