forse dal 20 aprile – Corriere.it

Bar, ristoranti, cinema e teatri, ma anche parrucchieri e saloni di bellezza nella zona rossa, seguiti da palestre e piscine: sono queste le attività che potrebbero riprendere se la curva epidemiologica si abbassa 20 aprile. questa la data fissata dal governo per analizzare l’andamento delle infezioni da Covid 19 e decidere quali settori possono programmare la riapertura come richiesto da alcuni governatori e mentre il governo fa pressione sul leader leghista Matteo Salvini. Questo sarà discusso durante riunione della sala di controllo chi potrebbe essere convocato Mercoledì 7 aprile.

La regola nel decreto

Decreto in vigore da allora 7 aprile prevede che a causa della progressione dell’epidemia, nonché dello stato di attuazione del Piano Strategico Nazionale Vaccini, con particolare riferimento agli anziani e ai fragili, con delibera del Consiglio dei Ministri, le determinazioni sono possibili in deroga al primo periodo e le misure stabilite dalla disposizione possono essere modificate.

Significa terrà conto dei dati sulle infezioni, sulla manutenzione delle strutture sanitarie, ma anche sul numero di persone che sono state vaccinate.

Il decreto e le regole: panoramiche

Bar e ristoranti

Potrebbero aprirsi bar e ristoranti per il pranzo, considerando di consentire loro di rimanere aperti fino all’età di 18 anni o anticipare il tempo da evitare gli aperitivi.

Cinema e teatri

I cinema e i teatri potrebbero riaprire con le regole fissate per il 27 marzo. La tendenza al contagio non lo aveva permesso ma ora si sta riconsiderando la possibilità.

5 aprile 2021 (modifica il 5 aprile 2021 | 17:26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

READ  la nona puntata andrà in onda giovedì 25 febbraio su Rai1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *