Fortuna arde dopo la decisione del VAR: ‘Bas Nijhuis lo aveva rimproverato marcio’ | Calcio

“Non sta succedendo niente”, ha detto l’attaccante Zian Flemming ESPN† L’attaccante è riuscito a colpire di testa da calcio d’angolo dopo un muro di Martin Angha, dopo di che Charlison Benschop ha battuto in ribattuta. Il muro di Angha su Erik Schouten è stato però penalizzato. “Non so cosa puoi dire a riguardo finché non vieni bandito in questo paese… È un vero peccato”.

“Cerco di non lamentarmi dell’arbitro, ma quando accadono cose che non puoi raggiungere con la testa. Poi dirai qualcosa al riguardo”, ha continuato Flemming, che ha visto più errori arbitrali. “Se succede una volta, tu non necessariamente arrabbiarsi, ma tre o quattro volte di seguito. Penso di essere stato atterrato da un calcio volante nel primo tempo. Ciò che sommato è “Ecco da dove viene la frustrazione. Beh, non vedo l’ora per squalifica. Abbiamo fatto male. Non è colpa dell’arbitro”.

L’allenatore Sjors Ultee non era meno dolorante. Ha detto che subito dopo lo 0-2 nessuno ha tenuto conto dell’intervento del VAR. “L’hai sentito dal pubblico, hanno iniziato a fischiare. Lo abbiamo visto anche nella reazione dei giocatori di Cambuur. Nessuno di Cambuur ha protestato, quindi anche il VAR deve pensare:Sarò uno stronzo se chiamo l’arbitro adesso.

“Se Bas Nijhuis avesse fischiato qui, se ne sarebbe andato ridendo o rimproverando VAR”, ha continuato Ultee. “Se non è più consentito, è tutta l’idea di giocare a calcio. Non è che l’abbia colpito. Non c’è nessuno al mondo, nemmeno l’arbitro, che pensa che sia una violazione. È solo quella cosa del VAR che ti chiama di nuovo e fanculo la mente

READ  Klopp non aveva bisogno di Van Dijk per convincere Gakpo, "ma a Virgil piace mettersi in gioco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *