Ricerca: le donne hanno una memoria migliore degli uomini

Purtroppo, ci sono anche cattive notizie dalle indagini.

Da oltre 20 (!) anni, gli scienziati della Libera Università di Amsterdam studiano la memoria delle donne rispetto agli uomini. E questa è una notizia sorprendente: le donne in realtà hanno una memoria migliore degli uomini. Anche le donne elaborano le informazioni più velocemente. Soprattutto nella mezza età, le differenze sono significative e le donne chiaramente beneficiano maggiormente della loro funzione cerebrale. I ricercatori sono giunti a questa conclusione dopo aver studiato la memoria di migliaia di persone di età superiore ai 45 anni.

Studi precedenti supportano questo risultato: nel 2015 Sapevamo già che, in media, le donne hanno un cervello più grande degli uomini. L’ippocampo in particolare si differenzia in maggiore: è la parte del cervello in cui vengono immagazzinati i ricordi. Questo spiega perché molte donne sembrano ricordare i loro compleanni, mentre gli uomini no.

Sfortunatamente, la ricerca non è sempre una buona notizia per le donne: sebbene ottengano un vantaggio significativo nella mezza età, diminuiscono anche più velocemente degli uomini. Ciò si riflette principalmente nelle funzioni cognitive. Da una certa età, le donne hanno più difficoltà a svolgere compiti cerebrali complessi rispetto agli uomini. A causa di questo rapido declino, la demenza causata dalla vecchiaia è più comune nelle donne che negli uomini.

Per garantire che questo rapido declino non abbia effetti importanti su di te? Fortunatamente, ci sono diversi trucchi che puoi usare per mantenere la salute del tuo cervello. I più noti sono fare abbastanza esercizio e seguire una dieta sana e varia, ma c’è ancora molto che puoi fare per il tuo cervello. Abbiamo elencato per te 6 sorprendenti allenamenti per il cervello.

READ  NASA: la missione Artemis I andrà a caccia anche di un piccolo asteroide

primavera | VISTO Amsterdam

Leonie CollombonGetty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *