Frans Duijts stupisce i commensali con bollette energetiche altissime

Frans Duijts stupisce i commensali con bollette energetiche altissime

Non nasconde che Frans merita un panino riccamente investito. Dovresti sapere che vive “abbastanza grande” con 1800 metri quadrati di superficie abitabile, per i quali ora paga ben 1800 euro di spese energetiche. “Penso che continuerà sopra i 2k”, dice Frans. Definisce la sua bolletta energetica mensile “strana”. “In realtà, mi dispiace dirlo, voglio fermare l’infarto di Vattenfall ed essere autosufficiente.”

Il folksinger ha quindi già iniziato a renderlo più sostenibile e ora dispone di 85 pannelli solari. “Non preoccuparti, consumo 23.000 metri cubi di elettricità all’anno”. La media è di 1200 kWh all’anno, spiega tra naso e labbra la conduttrice Leonie ter Braak. E ovviamente anche questi pannelli solari non sono gratuiti. “Il governo partecipa a questo, perché l’IVA viene rimborsata. Pago qualcosa da 54.000 a 58.000 euro per questo”.

Gli altri ospiti al tavolo e la conduttrice Leonie ter Braak sono sbalorditi dagli importi menzionati da Frans. “Ma amico, cosa fai? Ti siedi tutto il giorno nel bagnoschiuma o qualcosa del genere?” viene dalla bocca della cosiddetta “molto parsimoniosa” Catherine Keyl, che lei stessa consuma in media 1200 kWh all’anno. Sì, il bagnoschiuma è sicuramente sempre attivo, conferma Frans: “Non al momento, comunque, ma i miei suoceri vivono ancora con noi dentro”.

Alla star televisiva piace anche sottolineare quanto Frans sia ridicolmente spaziosa ai suoi occhi. “È praticamente la mia strada! Merda”, dice dei suoi 1.800 piedi quadrati. “Non dirò altro”, conclude Frans, lo strabismo pagante. “Potrei venire a stare da te, hai un sacco di spazio”, si invita Catherine.

HLF8 può essere visto su SBS6 ogni giorno della settimana alle 19:30 e guarda qua dietro.

READ  Jan Slagter vuole un programma in cui Van Nieuwkerk possa raccontare la sua versione della storia | Media

Anche i club sportivi stanno sudando molto con gli attuali prezzi dell’energia. John Williams, tra gli altri, interviene e il giornalista scientifico Diederik Jekel spiega la crisi energetica:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *