Freek Vonk ferito ancora durante le registrazioni: “Rischio della professione”

Pieno di ammirazione, Freek scrive sul suo Instagram: “Avevo catturato nella mia rete un bellissimo pesce gatto tigre, che naturalmente volevo liberare il prima possibile”. Al momento del rilascio, tuttavia, mi ha pugnalato alla mano con una delle sue spine pettorali. Definisce l’incidente un “rischio commerciale”. Spiega che le spine sono “grandi, affilate come rasoi e dure come roccia”. Sono anche pieni di barbe, spiega Freek. E una di quelle feroci spine gli si ruppe in mano.

Nonostante il suo dolore, Freek, amante degli animali qual è, pensa sempre all’animale stesso: “Fortunatamente, il pesce non ne è affatto infastidito; se una delle spine si rompe, presto ne cresce una nuova!

Le ferite di Freek non sono state guarite immediatamente, poiché ha dovuto aspettare un’altra notte per chiedere aiuto a causa dell’oscurità. “Non potevo più essere prelevato dalla giungla in aereo o in elicottero. E ora purtroppo c’è ancora nebbia nella giungla. Quindi sto ancora aspettando”, ha spiegato. Non appena la nebbia si è alzata, Freek è stato “preso dalla foresta pluviale del Suriname e portato in aereo in un ospedale di Paramaribo”.

Miracolosamente, Freek è stato fortunato, poiché spiega che “molte specie di pesce gatto sono velenose” e hanno “ghiandole velenose attaccate alle loro spine”. Fortunatamente, non ha notato nulla di tutto ciò con questo pesce gatto tigre.

Freek Vonk ne ha avuto abbastanza nel suo lavoro. Ad esempio, cinque anni fa è stato morso da uno squalo alle Bahamas. All’inizio dello scorso anno, sembrava per un momento che fosse in gravi difficoltà: stava girando in Namibia quando è arrivata la notizia che la variante omikron del virus corona si stava diffondendo rapidamente nell’Africa meridionale. Ecco perché era dubbio che Freek potesse tornare in Olanda. Quando è tornato in terra olandese, la sua ragazza Franka è stata molto felice:

READ  Maurizio Costanzo, quanto guadagnano la direttrice De Filippi e il marito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.