Gazza tuffatrice attacca madre e figlia, bimbo di 5 mesi muore camminando nel parco

Il dramma si è svolto in momenti lo scorso fine settimana in un parco pubblico a Brisbane, in Australia, dove mamma e bambino stavano passeggiando. Sfortunatamente, l’abbraccio di sua madre non è riuscito a difendere la piccola Mia che ha battuto violentemente la testa nella caduta.

Una tranquilla passeggiata nel parco si è trasformata in un istante in una terribile tragedia per uno Mamma australiana e figlia di 5 mesi Quando un la gazza li ha attaccati basandosi su di essi. La piccola Mia purtroppo è morta a seguito di una violenta caduta generata dall’uccello che si abbatte su di loro. Il dramma si è svolto in momenti lo scorso fine settimana in un parco pubblico a Brisbane, Glindemann Park, dove la madre e il bambino stavano passeggiando. Secondo quanto ricostruito, era domenica che l’uccello si è avventato sulla donna che, nel tentativo di difendere la figlia, è caduta con il bambino in braccio, ferendosi. Purtroppo il suo abbraccio non ha potuto difendere la bambina che nella caduta ha battuto violentemente la testa.

La piccola Mia è stata poi salvata dai medici che sono accorsi sul posto dopo una chiamata di emergenza e si sono precipitati al Queensland Children’s Hospital. Nonostante le cure mediche, la bambina è purtroppo morta lunedì per le ferite riportate durante l’impatto. Nel messaggio straziante dei genitori Jacob e Simone hanno ringraziato l’intera comunità per la loro vicinanza, dicendo: “Mia ha portato gioia nella vita di tutti con il suo sorriso contagioso, pura innocenza e adorabile risata, sarà nei nostri cuori per sempre. il dono più prezioso che abbiamo. mai ricevuto. Ora ha spiegato le ali ed è volato via, prendendo tutta la nostra gente, lasciandoci con un dolore inimmaginabile. “

READ  notte di caos e accuse contro Orange-Corriere.it

Il sindaco di Brisbane Adrian Schrinner ha detto martedì di aver ordinato un’indagine approfondita sull’incidente che “ha scioccato la nostra comunità nel profondo”. “Questo è qualcosa che nessuno vorrebbe mai vedere e vogliamo assicurarci che non accada di nuovo”, ha detto, spiegando che l’indagine verificherà se tutte le politiche e le procedure sono state seguite correttamente e cosa si potrebbe fare per evitare incidenti simili in futuro.

Gli attacchi di gazze non sono nuovi a Brisbane e in Australia con lesioni da cadute e persino morti. In effetti, le gazze sono note per difendere aggressivamente i loro nidi, soprattutto durante la stagione riproduttiva che va da luglio a dicembre. Sono anche una specie protetta in Australia dove è illegale ucciderli o rimuovere i loro pulcini e uova. Il consiglio comunale di Brisbane ha affermato che “sta lavorando a una soluzione naturale come principio guida per la gestione” di uccelli aggressivi come la gazza. Nel frattempo, la gazza identificata come l’uccello che ha attaccato la madre e la figlia è stata catturata e trasferita da Brisbane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *