Gemma: la nuova famiglia aperta di modelli linguistici di Google. Cosè e perché ce nera bisogno

Gemma: la nuova famiglia aperta di modelli linguistici di Google. Cosè e perché ce nera bisogno

Gemma: la nuova famiglia aperta di modelli linguistici di Google. Cosè e perché ce nera bisogno

Google ha recentemente annunciato il lancio di due nuovi modelli linguistici di grandi dimensioni chiamati Gemma, che sono stati progettati per offrire maggiore trasparenza e accessibilità agli sviluppatori. Questi modelli, con rispettivamente 2 miliardi e 7 miliardi di parametri, sono classificati come “open model” e sono completamente linguistici e aperti, a differenza dei modelli Gemini precedentemente presentati.

Gemma è stato ottimizzato per le conversazioni IA come i chatbot e può essere eseguito direttamente su un computer, offrendo maggiore flessibilità agli sviluppatori. Inoltre, i pesi dei modelli Gemma possono essere modificati utilizzando la tecnica di adattamento di basso rango, consentendo agli utenti di personalizzarli in base alle proprie esigenze.

I nuovi modelli Gemma sono disponibili attraverso piattaforme come Kaggle e Hugging Face, e possono essere facilmente integrati nella piattaforma Google Vertex AI. Sono inoltre ottimizzati per le GPU Nvidia, garantendo prestazioni di alto livello.

Secondo Google, i modelli Gemma offrono le migliori prestazioni della categoria e sono già disponibili per essere testati tramite una demo su Hugging Face. Tuttavia, alcuni utenti potrebbero riscontrare delle limitazioni nella ricerca di informazioni più recenti.

In sintesi, i nuovi modelli Gemma rappresentano un importante passo avanti nel settore dell’intelligenza artificiale, offrendo agli sviluppatori la possibilità di creare esperienze di conversazione AI più avanzate e personalizzate.

READ  Hamelin Prog: MEGA SCONTI su Amazon: prodotti tech WOW fino a 20€

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *