George Russell: “Il motore Ferrari ci mette nei guai” – Piloti F1 – Formula 1

Il 2020 è stato uno degli anni sportivi più bui per i Rouge. UNA Ferrari che semplicemente non voleva scendere in rettilineo, con la peggiore trasmissione del lotto. Questo ha minato non solo le ambizioni di Maranello ma anche quelle di Alfa Romeo e Haas. I clienti del gruppo propulsore Ferrari hanno sofferto le stesse difficoltà sulle piste veloci. Mentre il team di Hinwil è riuscito a rimediare in parte con un buon telaio, per la Haas era notte fonda. Ma è bastato per tenere un passo avanti rispetto alla Williams di George Russell, nonostante in alcuni circuiti la FW43 avesse dato l’impressione di essere più veloce.

Russell accusa la Williams: “Battiamo Haas e Alfa Romeo”

Il team manager della Ferrari Mattia Binotto ha sottolineato che io progressione del motore nella galleria del vento e nel dinamometro. Per una traduzione in decimi bisognerà attendere fino al 12 marzo, data di inizio delle prove invernali. Ma questa non è una buona notizia per Russell, che dovrà lottare con loro per impedire alla sua Williams di riconquistare l’ultimo posto in classifica: “Pochi punti hanno separato le vetture più lente nel 2020. Serve un buon weekend. Questo può portarti all’ottavo posto nella classifica costruttori, il che sarebbe un grande risultato per la squadra e per me. Non è un segreto che il file Motore Ferrari quest’anno sarà più competitivo ci mette in difficoltà. Ma penso che i ragazzi abbiano fatto un ottimo lavoro in inverno. Vogliamo combattere con queste squadre anche tenendo conto dei loro miglioramentiHa detto il pilota britannico.

READ  Belgio-Portogallo 0-0 LIVE: Ronaldo su punizione, che pericolo per Courtois | Prima pagina

Infine, un momento di introspezione: “Per quanto mi riguarda, ho ancora bisogno di migliorare alcuni dettagli minori. Devo farlo se voglio essere al vertice di questa categoria e un giorno lottare per gare e campionati. Infine, Devo sfruttare alcune opportunità che mi si presentanoÈ chiaro che l’incidente di Imola ha lasciato George Russell indietro di mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *