Germania, proteste da no-vax sempre più radicali: l’allerta per infiltrazioni di gruppi di estrema destra

La coalizione di governo presentata martedì al Bundestag un emendamento alla sezione 28a dell’Infection Protection Act con cui I Paesi riacquisteranno margini di manovra di fronte alla pandemia e potranno ancora una volta chiusure temporanee ristoranti, attrazioni ricreative e culturali, fiere e convegni. Inoltre, le misure già introdotte sulla base della vecchia legge nazionale sulla pandemia possono essere prorogate. fino al 25 febbraio. Si prevede anche che da qui 16 marzo 2022 tutto il personale sanitario e di assistenza agli anziani dovrebbe essere vaccinato contro il covid. Il opposizioni hanno duramente attaccato la nuova maggioranza, che sta cercando per correggere la legge che lei stessa voleva. La modifica dovrebbe comunque essere approvata venerdì e poi anche dal Bundesrat entro il 15 dicembre. Olaf Scholz ha poi fatto riferimento a un dibattito nel Bundestag anche a obbligo farsi vaccinare per tutti.

Oppositori del vaccino, pensatori trasversali, antroposofi, omeopati e steinériens irriducibili per i quali è meglio ammalarsi per rafforzare le difese dell’organismo, ma anche negazionisti della stessa evidenza pandemica, in numeri assoluti secondo uno studio sarebbero scesi dal 12 al 9% della popolazione, ma nel frattempo diventa sempre più radicale. Un obbligo di vaccinazione per tutti potrebbe moltiplicarsi e aumentare il senso di frustrazione potenziale violento, riferisce il socio-psicologo pia lamberty del think tank Ha riguardato in un’intervista all’emittente Zdf, d’altra parte, coloro che sono solo titubanti potrebbero sentirsi sollevati spostando la responsabilità sulla decisione dello stato. Una gamma di persone che si nutrono idee di cospirazione e possono diventare capaci di azioni violente: il presidente della polizia giudiziaria, Holger Monaco di Baviera, osservano come, tramite Internet, si sentono responsabilizzati e si incoraggiano a vicenda. L’estrema destra lo sa e come movimento dell’impronta suscitato preoccupazioni contro immigrati, ora gli stessi attori in un’altra forma scuotono gli animi contro le misure anti-Covid.

Tassi di vaccinazione precoce nella Germania dell’Est erano superiori: se c’è stato un capovolgimento, sottolinea Pia Lamberty, è perché il mobilitazione sta dando i suoi frutti sui populisti e sull’estrema destra. Il fenomeno è registrato anche da vari ministri dell’Interno Paesi, allarmato dal modo in cui, da tempo, le schiere degli opposti si sono anche permeate di esponenti della destra radicale. Ronen Steinke sul giornale della Germania meridionale rapporti tra i distributori di stella di david adesivi con la scritta “non vaccinato” il neonazista al centro Sven Liebich da Halle. Jana Merkel di MDR nel giugno di un anno attribuiva ancora a Liebich la vendita delle stesse figurine, ma poi con la scritta “conducente diesel”, Un’altra categoria che dopo si è sentita bandita dalla politica Baden-Württemberg la circolazione dei motori diesel era stata vietata. A Monaco adesivi con le effigi del virologo apparsi un anno fa cristiano drosten, odiato dai no-vax tedeschi, e dal medico nazista Josef mengele con le parole in inglese “Fidati di me sono un dottore”.

READ  da Porro, una notte da Clint Eastwood - Libero Quotidiano

Venerdì, una trentina di persone ha partorito a minacciosa fiaccolata sotto le finestre della casa privata del ministro della Sanità sassone, Petra Köpping (Spd). Angela Merkel ha condannato l’incidente come un “attacco alla democrazia” e il suo successore Olaf Scholz (Spd) è stata altrettanto ferma: “Come Paese, non dobbiamo tollerarlo”. Governatore del Baden-Württemberg Winfried Kretschmann (Verdi) ha sottolineato che era la pratica di A nazista. Il sociologo Matthias quent, dagli schermi del ZdF, ha detto di non avere dubbi sul fatto che il ritiro con le fiaccole fosse organizzato e orchestrato: stavano leggendo da settimane Telegramma inviti da collezionare indirizzi privati politici e quasi ovunque nelle proteste nell’ex Germania dell’Est, l’influenza dell’estrema destra è diffusa.

Non lasciandosi intimidire, il parlamento della Sassonia Lunedì ha votato per uno stato di emergenza pandemico locale, aprendo la strada all’azione ancora più drastico, il cui tetto di 10 persone si è fermato nelle proteste. In segno di protesta, c’era marce di protesta anche, pure 50 piazzole presa dopo un appello della formazione di estrema destra”Sassonia libera“, presieduta dall’avv Martin Kohlmann di Chemnitz. Polizia arrestata lunedì a Friburgo in una strada laterale di circa 650 manifestanti identificando 451. 150 ammende sono state inflitte anche a Chemnitz. A Dresda invece, gli agenti hanno dovuto mettere fuori pericolo i contro-manifestanti che hanno cercato di interrompere una sfilata di 137 auto. In serata, la polizia ha twittato i budget per diversi altri interventi, con l’arresto di circa 130 persone.

Anche qui AfD montare l’evento. La Corte Costituzionale ha appena rigettato il proprio ricorso volto a valutare la conformità del regola 2G (accesso solo ai vaccinati e guariti) negli alberghi della Capitale, perché non sufficientemente motivati ​​e da promuovere in via prioritaria in altri enti. Presidente Tino Chrupalla tuttavia, prende le distanze dalle violenze dichiarando che “le proteste pacifiche contro la coercizione della vaccinazione sono un diritto fondamentale. Anche la tutela della privacy! La fiaccolata davanti alla casa di Petra Köpping è da condannare”.

READ  "A causa del collasso del sistema sanitario, gli operatori sanitari hanno preparato questo messaggio" - Ancora nessuna autodiagnosi

L’omicidio a settembre di un gestore di una stazione di servizio in Idar-Oberstein che aveva chiesto a un cliente di indossare il maschera se voleva essere servito, veniva lasciato solo un caso estremo, mia aggressioni al personale del supermercato, in studi medici lo avete brani le stazioni si ripetono. Nel frattempo, i canali di Telegram sono pieni di minacce esplicite. Il ZdF denuncia contro il governatore della Sassonia Michel kretschmer (CDU): “Deve essere portato davanti a un tribunale militare e Tiro in loco ”,“deve essere subito apposto al muro ”; “Non dobbiamo lasciarci ingannare e tiranneggiare da questo sporco nido”, cita anche MDR. “La polizia criminale sta indagando sulle minacce di morte del canale ‘Dresden Offlinevernetzung’, dove alcuni partecipanti hanno affermato di essere armati, e ci sono sei fascicoli di indagine aperti per minacce contro membri del governo sassone in cui il canale svolge un ruolo Telegram da “Freien Sachsen”, precisa l’emittente.

Anche, pure Benjamin Winkler della Fondazione Amadeu Antonio denuncia il moltiplicarsi di commenti inneggianti a rapimenti e omicidi di politici, per raggrupparsi in gruppi di resistenza, magari tra polizia e militari. frasi che resta in linea senza censure: la Germania, infatti, ha lanciato un pacchetto contro i messaggi di odio in rete, ma l’obbligo di denuncia da parte dei dirigenti non decorre fino al 1° febbraio. Per ilIstituto per la Democrazia e la Società Civile (IDZ) a Jena ci sono anche grandi differenze tra i Länder e gli interventi degli attori pubblici sono spesso frammentati, mentre la polizia non utilizzerebbe sempre tutti gli strumenti disponibili. Anche la Commissione europea all’inizio di questo mese contestato alla Germania di non essere ancora intervenuto contro il rifiuto o la banalizzazione dei crimini internazionali nei gatti: il legislatore tedesco ha due mesi per intervenire.

READ  L'ambasciatore del Myanmar a Londra è stato espulso dalla sua ambasciata

Ovunque, però, aumentano le proteste contro il 2G. Molti si sentono minacciati nella loro esistenza e cercano un sfogo al loro malcontento. Una processione di 5 mila persone in onda martedì Amburgo senza distanze e senza mascherine, ma in pace. A Berlino Domenica in una manifestazione con 500 no-vax un manifestante, poi arrestato, ha invece scippato il cellulare di un giornalista della Specchio giornaliero e nacque una rissa. Oltre 2.000 hanno anche protestato in Turingia, dove nel fine settimana ci sono state circa 30 manifestazioni, la maggior parte delle quali non autorizzate. Almeno 1.500 partecipanti registrati in uno Greiz, non importa, o pigro, che non ci sia più nemmeno una stanza degli ospiti in terapia intensiva lì. Lamberty e Quent concordano sul fatto che un confine preciso dovrebbe essere tracciato a no-vax più radicale e riaffermare il diritto. Per la testa di Tutela costituzionale dalla Turingia, Stephane Kramer, “È importante che raggiungiamo anche un processi che vengono sequestrati dal pubblico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *