Gianni Morandi alla mensa dei poveri: “Non sto facendo niente di eroico”

Quella di Gianni Morandi un grande cuore si sapeva già, ma è sempre bene – soprattutto in questo momento – assistere a gesti di solidarietà, compiuti con semplicità. E forse è per questo che le notizie del cantante lo fanno Tour della cucina popolare di Bologna per mettersi a disposizione delle persone bisognose, ha setacciato siti web e newsletter.

“Siamo qui e siamo contenti di poter aiutare, ma non stiamo facendo nulla di eroico. Siamo felici di essere qui ”, ha detto Morandi alla tv locale – Rete 7.

Gianni ha risposto volentieri all’invito di Roberto Morgantini, filantropo che ha avviato la mensa dei poveri con i soldi raccolti per la sua lista di nozze. Con una maschera e guanti bianchi, il cantante si è subito messo al lavoro nella distribuzione pasti da asporto per persone bisognose in preparazione al Natale.

Un Natale che sarà diverso dagli altri, più sottotono per tutti. Ma questo ancor di più dovrebbe avvicinarci ai veri valori di questa festa e quindi ricordarci quanto sia importante pensare agli altri, soprattutto ai meno fortunati.

“Cerchiamo di essere un po ‘vicini a queste persone che sono davvero soli. Quest’anno ancora di più ”, ha aggiunto il cantante durante l’intervista, sottolineando anche i sacrifici che tutti siamo chiamati a fare.

Di fronte al bene comune, però, ogni recriminazione deve essere messa da parte, insieme a sterili controversie. A maggior ragione in questi giorni è importante restare uniti, in senso metaforico e spirituale, per uscire dalla pandemia come popolo e non come individui.

E peccato se per una volta devi rinunciare ai tanti tavoli, giochi e abbracci.

“La prima cosa da fare è combattere Covid. Sarà un Natale diverso in cui non puoi stare insieme ai tuoi familiari e stare lontano gli uni dagli altri, ma va bene così. Il bambino Gesù ci perdonerà. Avremo altri momenti per stare tutti insieme ”, ha aggiunto Gianni Morandi, non nascondendo una certa malinconia, ma con assoluta decisione.

Il cantante, che solo pochi giorni fa ha compiuto 76 anni, trascorrerà queste vacanze come tutti gli italiani, a casa e con il suo nucleo familiare. Fino a tempi migliori e nuove occasioni per festeggiare.

READ  aereo per Zorzi ma non capisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *