Giocatori di pallavolo ai Mondiali dopo un inizio difficile fin troppo forte per l’Argentina

Giocatori di pallavolo ai Mondiali dopo un inizio difficile fin troppo forte per l’Argentina

Vittoria per i pallavolisti olandesi nella loro prima partita ad Ahoy. Con 3-1, la squadra di Avital Selinger era troppo forte per l’Argentina, ma gli avversari davvero duri arrivano ancora in questo secondo turno di Coppa del Mondo.

Di Lisette van der Geest

Per quanto difficile sia iniziata la partita, si è conclusa senza problemi ieri sera a Rotterdam. I giocatori di pallavolo olandesi hanno vinto la loro prima partita nel secondo turno della Coppa del Mondo. L’Argentina ha perso 3-1 (21-25, 25-18, 25-12, 25-13).

C’era il tifo, c’era la danza. Le mani lungo il fianco erano sempre più in aria. Laura Dijkema che, dopo un punto lungo il campo, ha offerto la parte superiore della gamba come punto di appoggio per il piede di Marrit Jasper in posizione offensiva, prima di descrivere la lucidatura di quella stessa scarpa. Insomma: l’euforia non è mancata in Olanda, in fondo, una volta che le cose stavano cambiando. Ma non è ancora convincente.

Il primo set è stato duro, non per la prima volta in questo torneo, ed è andato agli argentini. Selinger ha optato per la stessa base dell’inizio della fase a gironi, con Britt Bongaerts come regista e Dijkema principalmente in squadra. Con Celeste Plak in diagonale, che ha faticato a segnare, dopo di che è stata finalmente sostituita dalla giovane Elles Damrink (19).

Britt Bongaerts e Juliet Lohuis in azione contro Candela Sol Salinas.

Britt Bongaerts e Juliet Lohuis in azione contro Candela Sol Salinas. © ANP

Soprattutto nella seconda parte del secondo set, l’Olanda ha iniziato a giocare meglio, finendo per dominare. Fu solo allora che le cose iniziarono a muoversi ad Ahoy, dove le tribune erano piene per meno di un quarto.

Anche questa partita doveva essere vinta. L’Argentina è sulla carta l’ultimo dei quattro paesi che i Paesi Bassi colpiranno questa settimana. Per una chance ai quarti di finale, l’Olanda può permettersi poche sconfitte, contano i punti della fase a gironi terminata domenica scorsa. Con due partite perse, l’Olanda ha ancora un compito difficile davanti a sé. Nel corso di questa settimana, l’incontro si svolgerà con i principali paesi di Cina, Brasile e Giappone. L’Olanda avrà probabilmente bisogno di almeno altre due vittorie, a seconda del punteggio finale negli scontri diretti.

READ  Juve-Frosinone, i convocati: Allegri porta anche Hasa, trentunesimo esordio? - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *