Gli ex reali d’Italia rivogliono indietro i gioielli della corona: “È ridicolo che siano in cassaforte”

Gli ex reali d’Italia rivogliono indietro i gioielli della corona: “È ridicolo che siano in cassaforte”

Tuttavia, Sala non ha dubbi sul fatto che il re abbia restituito i gioielli allo stato in quel momento. “Dal momento in cui i gioielli sono stati realizzati fino all’ultima volta che sono stati visti in pubblico, sono sempre stati di proprietà dello Stato”, ha detto dopo un’indagine. “I reali li avevano in prestito, ma non erano di loro proprietà.” Secondo lui, è quindi infondato che la famiglia Savoia ora reclama i gioielli.

Rivendere i gioielli della corona?

Non è chiaro cosa voglia fare la famiglia Savoia con i gioielli della corona italiana. “Penso che sarebbe bello mostrarli agli italiani”, ha detto al Corriere Emanuele Filiberto di Savoia. Tuttavia, ha aggiunto che da nipote non può decidere che: “Dipende dagli eredi diretti, mio ​​padre e le sue sorelle. Prendiamo prima i gioielli e poi vediamo cosa ne faremo”.

L’esperto della famiglia reale Alessandro Sala non è rassicurato su questo. Secondo lui, la famiglia Savoia in passato ha regolarmente reclamato beni allo Stato, ma alla fine sono stati venduti a privati. “Libri, dipinti, porcellane, tutto ciò che fa squillare il registratore di cassa.” Secondo lui, che i Savoia ora parlino di esporre i gioielli è per il palcoscenico: “È molto più probabile che una volta che avranno in mano i gioielli della corona, li venda anche”.

READ  Gli eredi non aspettano l'eredità di Papa Benedetto XVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *