Castagne: “La nostra difesa è troppo vecchia? L’Italia ha vinto l’Europeo con una vecchia difesa” |  UEFA Nations League

Castagne: “La nostra difesa è troppo vecchia? L’Italia ha vinto l’Europeo con una vecchia difesa” | UEFA Nations League

A pochi giorni dal colpo inferto dall’Orange, i Red Devils hanno in vista la loro prossima missione, mercoledì contro la Polonia. La sconfitta per 1-4 contro i vicini del nord ha ancora ripercussioni? “Si tratta di imparare la lezione giusta e rispondere in campo mercoledì”, ha detto Simon Mignolet durante la chat con la stampa di lunedì.

Nessuna predica fragorosa, nessun debriefing, nessuna analisi tattica della partita: dopo la sconfitta contro l’Olanda, Roberto Martinez ha lasciato in pace i giocatori. Questa analisi è stata solo per lunedì e ha dato ai giocatori alcuni giorni per pensare da soli.

“A volte impari di più dalle tue peggiori prestazioni. Forse è così adesso”, dice il portiere Simon Mignolet. “Non è stato abbastanza. Possiamo fare meglio in tutti i settori. A cominciare dalla partita contro la Polonia”.

“Si tratta di prendere le giuste lezioni e reagire in campo. Mercoledì è un’altra occasione per dimostrarlo. Dovremo essere migliori come gruppo”.

Non manca l’impegno o la motivazione una volta completato il kick-off.

Simone Mignolet

C’è abbastanza motivazione per la Nations League? “Dopo quanto detto prima, ho capito che si pone questa domanda. Ma non è questione di mancanza di impegno o di motivazione. Appena dato il calcio d’inizio ci concentriamo sulla partita e difendiamo i colori belgi con entusiasmo”, dice Mignolet.

Mercoledì attende la Polonia, avversario neanche facile. “Una squadra molto forte. Dovremo fare meglio nel girone che contro l’Olanda. Ma so anche che per il mondo esterno questo significa: ottenere un risultato”.

“Lewandowski? Dobbiamo assicurarci che non abbia occasioni. Sappiamo che quando ne ha l’occasione trova spesso il bersaglio”.

READ  Cestini pieni di batteri in Italia, avverte Nutrition Center

Castagne: “Tutti si rendono conto che deve essere migliore”

Se una squadra segna 4 gol, guarda subito alla difesa. Timothy Castagne non crede che la difesa dei Red Devils sia troppo vecchia. “Guarda l’Italia. Gli italiani hanno vinto l’Europeo con una difesa più vecchia, quindi non c’entra niente”, spiega Castagne.

“Tutti aspettano un trofeo da una generazione d’oro. Ora che alcuni ragazzi stanno arrivando alla fine della loro carriera, la pressione aumenta. Ma abbiamo ancora una squadra per vincere qualcosa. Dobbiamo usare la partita di venerdì scorso per finire il gioco “per metterlo sulla i.”

“Non abbiamo fatto bene quello che ci è stato chiesto di fare. Una partita come l’Olanda ci scuote per fare meglio nella prossima partita e ai Mondiali. Tutti dovrebbero stare davanti allo specchio e assicurarsi che una cosa del genere non succede più”.

Romelu Lukaku ci mancherà perché è una pedina molto importante per noi.

Timoteo Castagna

“Penso che tutti si rendano conto che deve essere migliore. La cosa più importante è la reazione in campo contro la Polonia mercoledì. Dovremo mostrare una mentalità incredibile”.

Questo dovrà essere fatto senza Romelu Lukaku, che ha dovuto essere escluso contro l’infortunata Olanda. “Romelu ci mancherà perché per noi è una pedina importante. Con le qualità che abbiamo nel nostro gruppo dovremmo riuscire ad assorbire la sua assenza, anche se senza di lui sarà diverso.

“Un ruolo di difensore centrale? Se l’allenatore ha bisogno di me lì, non mi dispiace. Sono felice di giocare. Sono già stato a Leicester City, so di poter gestire quel ruolo. So gestirmi tatticamente. adattarmi rapidamente, anche se sono naturalmente più un uomo di fianco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *