Google si impossessa del servizio di streaming di giochi di Stadia, gli acquirenti ottengono un rimborso

AFP

Notizie ONS

Google sta chiudendo Stadia, il suo servizio di streaming di giochi. Il servizio lanciato nel 2019 sta attirando meno giocatori del previsto, quindi Google ha preso la “difficile decisione” di disconnetterlo, scrive il direttore Phil Harrison. un blog. A partire dal 18 gennaio, Stadia diventerà nero. Gli acquirenti di hardware e software recuperano i loro soldi.

“Sebbene l’approccio di Stadia allo streaming di giochi per i consumatori fosse basato su solide basi tecnologiche, gli utenti l’hanno trovato meno attraente del previsto”, ha scritto Harrison.

I dipendenti del team Stadia verranno trasferiti ad altri siti all’interno di Google. Il CEO vede anche opportunità per utilizzare la tecnologia alla base di Stadia in altri luoghi, come YouTube, Google Play e realtà aumentataprogetti.

Rimborso, vendita giochi

Google prevede di aver rimborsato tutti gli utenti Stadia entro metà gennaio. Non devono restituire l’hardware Stadia come i controller. Gli utenti del servizio in abbonamento Stadio Pro non riceveranno indietro i soldi dell’abbonamento, ma non dovranno pagare nuovamente fino a quando il servizio di streaming non sarà offline. I giochi non possono più essere acquistati immediatamente.

Da tempo circolano voci sull’uccisione di Stadia da parte dell’azienda. L’anno scorso, è stato notato che pochi giochi sono stati rilasciati per il servizio e gli stessi sviluppatori di giochi hanno smesso di usarlo. Tuttavia, Google ha sempre insistito affinché Stadia rimanesse in aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.