Guardie di sicurezza pesantemente armate negli Stati Uniti a causa della carenza di ufficiali: “Combattere il fuoco con il fuoco”

Guardie di sicurezza pesantemente armate negli Stati Uniti a causa della carenza di ufficiali: “Combattere il fuoco con il fuoco”

Una guardia giurata alla pompa di benzina

Notizie ONS

  • Rosa Verbrough

    Redattore del Washington Bureau

  • Rosa Verbrough

    Redattore del Washington Bureau

Furti, furti con scasso e sparatorie. Succede infatti ogni giorno a Nicetown-Tioga, uno dei quartieri più pericolosi di Filadelfia. Non c’è abbastanza polizia per le strade e la criminalità dilaga. Gli imprenditori locali sono stufi e hanno deciso che le cose vanno fatte diversamente. Guardie di sicurezza private dotate di armi pesanti ora controllano distributori di benzina, supermercati e luoghi di culto. Illustra lo stato della polizia in America.

Un AR-15 gli pende casualmente al collo. Sotto indossa una pesante armatura e un enorme caricatore con bastoncini di proiettili fuori dalla tasca. Questa è l’uniforme di André Boyer. Dirige la società di sicurezza SITE, lui e i suoi uomini sono assunti qui da privati ​​e appaltatori.

“Qualche mese fa c’era una grande banda qui. Sono stati molestati da senzatetto e tossicodipendenti. C’era spazzatura ovunque e c’erano molti furti. Hanno persino minacciato il proprietario e saccheggiato il suo distributore”, dice Boyer mentre pattuglia un delle stazioni di servizio che controlla.

Guardie di sicurezza pesantemente armate in una stazione di servizio di Filadelfia a causa di una carenza di polizia

Filadelfia deve affrontare molte violenze a causa della guerra del fuoco. Nel 2022 ci sono state più di 500 sparatorie in città. Queste cifre non sono isolate. In città come Chicago, New York, Houston e Los Angeles, nel 2022 maggior parte degli omicidi impegnato. Chicago è al vertice da 11 anni, con quasi 700 omicidi in un anno entro il 2022.

La lotta alla criminalità è un tema importante nelle campagne elettorali, ma trovare una soluzione sembra ancora molto lontana. Secondo Boyer, la sua attività è nata per necessità. “In caso di furto, ci vogliono almeno venti minuti prima che arrivi la polizia. Siamo qui per proteggere la vita, la libertà e la proprietà”.

READ  Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le notizie della situazione Le ultime notizie sull'emergenza Coronavirus nel mondo: contagio ed evoluzione della situazione in ogni Paese

Tendenza pericolosa

Ma non tutti pensano che sia una buona idea. Cheryl Irons-Guynn è una professoressa di giustizia penale alla Temple University ed è profondamente preoccupata per questa tendenza. Secondo lei, è pericoloso che più persone comincino ad armarsi senza aver ricevuto l’addestramento adeguato.

“C’è molto da criticare sulla nostra polizia, ma ci sono certamente dei limiti nella misura in cui gli agenti di polizia possono usare la forza letale. Sono addestrati per disinnescare una situazione”. Piuttosto, ha detto, l’obiettivo dovrebbe essere quello di ripristinare la fiducia e il rispetto per la polizia.

Immagine negativa della polizia

La professione di polizia sta visibilmente perdendo popolarità. Nel 2022, il 47% in più di ufficiali si è dimesso rispetto al 2019 e quasi il 20% in più di ufficiali è andato in pensione. Il numero di agenti a Filadelfia è diminuito del 10% dal 2019, mentre la dimensione delle forze di polizia è diminuita del 7% a livello nazionale, secondo i dati del governo.

Irons dice che i suoi studenti non vedono più un futuro in una carriera nelle forze dell’ordine. “Ci sono molte critiche tra gli studenti, che hanno un’immagine negativa della polizia. Se pensano di lavorare per la polizia, spesso portano a malintesi tra amici e familiari”.

Cattivo ragazzo

I problemi strutturali all’interno delle forze di polizia sono stati rivelati nel 2020, dopo la morte di George Floyd, un afroamericano, durante il suo arresto. Il video della morte di Floyd, in cui era tenuto in una morsa, è diventato notizia mondiale.

L’immagine dell’ufficiale di polizia come il “cattivo”, piuttosto che come la persona che fornisce sicurezza, crea divisioni. Le persone si sentono trattate ingiustamente perché gli agenti spesso non vengono perseguiti dopo un incidente. “La comunità sente che la polizia non è lì per loro”, dice Irons. “E la polizia sente che la comunità li odia.”

Le persone sanno di non essere giocate, abbiamo queste pistole per un motivo.

André Boyer, proprietario di una società di sicurezza

Dopo i suoi giri alla stazione di servizio, Boyer risale sul suo enorme veicolo fuoristrada. A seguito di una minaccia, deve recarsi nella casa di preghiera che custodisce da tre anni. A prima vista, sembra che ci sia poco, ma secondo Boyer si tratta principalmente dell’effetto deterrente. “Le persone sanno di non essere giocate, abbiamo queste pistole per un motivo.”

Mentre dirige il traffico, Assrine esce. È il proprietario del Centro islamico. “Prima abbiamo provato con la polizia, ma non hanno potuto fare nulla per noi. Abbiamo ricevuto un biglietto da visita e basta. Certo, ci costa un sacco di soldi. Ma per noi vale tutto. Parliamo del nostro vive qui.”

Sul marciapiede, Boyer e il suo collega attirano l’attenzione degli automobilisti di passaggio. Ogni tanto un pollice alzato e qualcuno di loro vuole anche essere fotografato. Boyer permette tutto con un sorriso. Altri passanti annuiscono. Pensano che il distacco sia esagerato, ma secondo Boyer non c’è nient’altro da fare. “A volte devi combattere il fuoco con il fuoco.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *