Hauge ha stregato il Milan: c’è voglia di chiudere l’affare | Prima pagina

Un vero shock. Jens-Petter Hauge, esterno offensivo classe 1999, ha impressionato dal vivo il management del Milan nella partita di Europa League giocata con la maglia Bodo / Glimt. Un obiettivo e un aiuto che ha messo in bilico la qualificazione rossonera agli spareggi fino alla fine per arrivare alla fase a gironi e che ha convinto la validità di un ragazzo noto da tempo nel settore scouting. In occasione della partita di San Siro, c’è stato un primo contatto tra le parti e l’augurio del Milan è quello di concludere l’accordo nelle prossime ore.

‘IL MILAN UN GRANDE CLUB’ – Hauge, Marcatore di 14 gol in 17 partite di campionato norvegese, è legato a Bodo / Glimt fino a dicembre 2021 e, alla domanda dei giornalisti, sulle indiscrezioni dal punto di vista rossonero, ha risposto: “Ovviamente questo è un club in cui mi piacerebbe giocare. È uno dei club più grandi del mondo, ieri ho avuto un assaggio della città e dello stadio. Parla con Maldini? No, non l’ho fatto. Ma posso confermare di averlo salutato. Parole di circostanza, perché il Milan è stato stregato dal ragazzo e pronto a sgattaiolare per battere la concorrenza dei club stranieri interessati a dare a Pioli una soluzione in più per il reparto offensivo. La prima proposta è di circa 4 milioni di euro, a fronte di una richiesta di 6.

READ  Milan, Pioli: “Stupito da Ibra. Leao deve dimostrare quanto vale. Mercato? Siamo un po 'a corto di difesa ”| Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *