Home Assistant è dotato di una funzione di chat che gli utenti possono dare comandi – Immagine e suono – Notizie

Home Assistant ha una funzione di chat integrata nel suo sistema operativo smart home in cui gli utenti possono dare comandi smart home. Questo dovrebbe essere un primo passo verso un assistente vocale integrato. La funzione Assist supporta 22 lingue incluso l’olandese.

Il nuova funzione si chiama Home Assistant Assist ed è disponibile nella versione 2023.2 del sistema operativo. Sviluppatori Scrivi che la procedura guidata può essere richiamata con un’icona speciale nell’angolo del sistema. Assist funziona anche su Android Watch e Apple tramite Siri.

Assist consente agli utenti di avere un numero limitato di attività eseguite da Home Assistant in un linguaggio normale. Ad esempio, possono chiedere di accendere e spegnere le luci o impostarle su una determinata posizione e regolare la temperatura per i termostati intelligenti. Queste attività si basano su ciò che gli sviluppatori Intenzioni di chiamata. Si tratta di un elenco pubblico di comandi smart home di uso comune che vengono poi tradotti in altre lingue dalla community. Attualmente Assist supporta in questo modo 22 linguetra cui olandese, francese e tedesco.

Questo database di intenti viene caricato localmente. Gli utenti possono aggiungere le proprie frasi, ad esempio modificando la parola chiave o caricando i propri script e scene con una parola chiave, ad esempio.

Gli utenti possono scegliere di utilizzare un modello di linguaggio esterno invece di intenti locali. Google Assistant e GPT-3 di OpenAI sono attualmente supportati per questo. A Google, possono essere dati gli stessi comandi che gli utenti possono già eseguire quando collegano l’installazione di Home Assistant. Con GPT-3, non è possibile inserire comandi per la casa intelligente, ma gli utenti possono comunicare direttamente con il bot linguistico di Home Assistant.

READ  DICE stelt eerste seizoen Battlefield 2042 in tot de zomer - Gaming - Nieuws

Gli sviluppatori affermano che Assist è un primo passo verso il proprio assistente vocale. Home Assistant ha precedentemente affermato di voler concentrarsi maggiormente sulla voce e sul controllo vocale nel 2023. I produttori affermano di voler integrare la sintesi vocale e la sintesi vocale in Assist come passaggio successivo, ma non è ancora chiaro quando sarà pronto. Home Assistant può essere controllato tramite assistenti vocali come Alexa o Google Assistant, ma è ancora fatto attraverso i server di quelle aziende. È anche possibile collegare assistenti vocali esterni alternativi, come il locale Almond o Ada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *