“Ovviamente i giocatori dell’Ajax hanno sabotato le cose”

“Ovviamente i giocatori dell’Ajax hanno sabotato le cose”


Venerdì 27 gennaio 2023 alle 23:51
Sam Fearwijk• Ultimo aggiornamento: 00:30

Andy van der Meijde non esclude che i giocatori dell’Ajax abbiano giocato meno bene contro l’FC Volendam (1-1) giovedì sera nella speranza che l’allenatore Alfred Schreuder venga esonerato. Lo ha detto venerdì l’ex calciatore Veronica Fuorigioco. I colleghi analisti Wesley Sneijder e Wim Kieft non sono d’accordo con Van der Meijde.

La discussione inizia con il ritorno al match tra Ajax e Volendam. “Stavo guardando e mi sono anche dispiaciuto per questo Schreuder”, apre Kieft. “Ero come: Come sarà felice al fischio finale, quando verrà licenziato. Ad un certo punto, sai che è inevitabile. È anche colpa sua, ovviamente, ma questa pressione diventa così immensa… che sai che non potrai mai più vincere.

Van der Meijde risponde chiedendosi ad alta voce se Schreuder possa essersi spinto deliberatamente verso l’uscita. “Perché così tanti giocatori se ne sono andati. Mette in piedi questo Bassey ogni volta, non vede anche lui che non funziona? Poi hai appena messo in piedi questo Wijndal, poi provi solo a vincere, n non può giocare calcio migliore di Bassey!

Il presentatore Wilfred Genee chiede quindi agli ospiti al tavolo se è possibile che i giocatori abbiano sabotato l’intera faccenda. “Certo”, risponde Van der Meijde. “È così che va. Che Bassey stia giocando e non colpendo il pan di zenzero, prende vita in una squadra del genere. Poi ti arrabbi l’uno con l’altro. Se non giochi da squadra e le tue qualità non risaltano, è per colpa dell’allenatore. Prende una vita propria, e poi inizi a pensare: Merda, non suono bene, e questa è solo merda. Non ho la fiducia dell’allenatore. Quindi è molto difficile prepararsi per una partita.

READ  Mancini, solo i regimi censurano i fatti negativi. Guardare le notizie non è un obbligo, ma una scelta | Prima pagina

Kieft non può essere d’accordo con questo. “Non ho mai vissuto quello che pensavo: ora entriamo in una partita e perdiamo apposta in modo che l’allenatore venga licenziato. Poi è anche a tue spese, ovviamente. Certo, vuoi sempre fare bene e farlo bene, ” dice Kieft, che riceve il sostegno di Sneijder. “Nemmeno io ci credo”, ha detto il dossier internazionale di Orange. “Non si entra in una competizione come questa, qui con l’idea di: Oggi giocherò a calcio al cinquanta per cento perché poi Schreuder sarà assente. Siete tutti orgogliosi di voler vincere un concorso. Una volta ho avuto anche un allenatore, che preferirei perdere piuttosto che arricchirmi. Benítez per esempio, all’Inter. Ma poi non ci stai deliberatamente lanciando una palla sopra. Questi calciatori lo fanno perché amano il gioco, giusto?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *