I paesi dell’UE continuano a versare miliardi in aiuti all’Ucraina senza l’Ungheria |  Guerra in Ucraina

I paesi dell’UE continuano a versare miliardi in aiuti all’Ucraina senza l’Ungheria | Guerra in Ucraina

I paesi dell’Unione Europea stanno mettendo insieme un pacchetto da un miliardo di dollari per far andare avanti l’Ucraina, senza recepire l’ostruzionismo ungherese. Lo hanno annunciato sabato. Il governo di Kiev può quindi contare su 1,5 miliardi di euro al mese di prestiti a buon mercato da gennaio.

L’Unione Europea ha voluto offrire all’Ucraina in difficoltà la certezza degli aiuti per il prossimo anno e ha promesso 18 miliardi di euro. Finora, con grande frustrazione di Kiev, gli aiuti europei sono arrivati ​​a singhiozzo.

Ma Budapest si è opposta al programma di aiuti. Secondo i diplomatici dell’UE, lo ha fatto per sbloccare miliardi di sussidi per l’Ungheria bloccati dall’UE.

I paesi dell’UE hanno ora modificato il pacchetto in modo tale che non sia più necessario il consenso dell’Ungheria. Non è più l’Ue a garantire la restituzione del prestito, ma i 26 Stati membri che vogliono partecipare. Il nuovo piano deve ancora essere approvato dal Parlamento europeo giovedì, ma questo non sembra essere un problema.

Altri paesi dell’UE continueranno a fare pressione su Budapest nel prossimo periodo affinché accetti il ​​vecchio piano, affermano fonti dell’UE. È ancora la loro preferenza, se non altro perché l’UE ritiene importante promuovere l’unità europea in tempo di guerra.

READ  Tale "resuscita" per attaccare la Lega (ma dimentica il caos 5S)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *