I pipistrelli non sono uccelli, corregge il 13enne Bruno Vespa in diretta tv

La tv è bella anche perché un ragazzino di 13 anni può buttare come un veterano del giornalismo italiano Bruno Vespa, vittima di una distrazione durante il programma Con noi … a ruota libera, immediatamente corretto da Francesco Barberini, appassionata di ornitologia, invitata anche da Francesca Fialdini per parlare della sua grande passione per il birdwatching e per il mondo degli uccelli.

La gaffe di Bruno Vespa

Nel tentativo di riunire i due ospiti nello stesso spazio, Francesca Fialdini ha fatto interagire Bruno Vespa e Francesco Barberini, chiamati a porre domande sui rispettivi interessi. È arrivato il turno del direttore d’orchestra Porta a porta, Vespa chiede al ragazzo: “Ma studi solo uccelli semplici, come i canarini, o anche uccelli misteriosi, come i pipistrelli?. Non senza un pizzico di imbarazzo, Barberini ha risposto a Vespa, correggendolo subito: “I pipistrelli non sono uccelli, sono mammiferi”, per poi rispondere al giornalista. Il frammento televisivo si è ritrovato inevitabilmente al centro dell’ironia sui social, e il momento è stato ripreso da molti in una beffa di Bruno Vespa.

La polemica di Bruno Vespa con Amadeus

Vespa di cui pochi giorni fa è stata protagonista una polemica lanciata contro Amadeus dopo Finale di Sanremo Giovani finito molto tardi rispetto all’orario previsto. In apertura della consueta puntata di Porta a Porta, il giornalista aveva debuttato così: “Per una volta devo chiedere scusa al pubblico di Porta a Porta. Lo spettacolo va in onda molto tardi e gli spettatori a volte se ne lamentano. Ma ci sono programmi più importanti del nostro. Quello che ci ha preso stasera preceduto doveva essere di ‘eccezionale importanza, in quanto ci ha spinto fino a quest’ora.Mi scuso se siamo in onda a un’ora così tarda che è addirittura insolito per noi in onda. aria così tardi. Sii paziente “.

READ  Fiorella Mannoia torna in televisione con il nuovo programma "La musica che gira intorno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *