Il Feyenoord impressiona a Belgrado |  Calcio

Il Feyenoord impressiona a Belgrado | Calcio

L’ancora giovanissimo esterno colombiano (22 anni) si è divertito con le maniche corte nel freddo della capitale serba come se fosse a una performance di gala della Copa Libertadores. Risolvi attraverso la difesa del Partizan e combina facilmente con i suoi compagni di squadra, che ha sempre d’occhio. Il favorito serbo non ha mai avuto una presa su di lui.

In cima ai dolci

Ma oltre a Sinisterra, Cyriel Dessers ha offerto anche una performance di alto livello. Il mercenario belga ha chiesto fortemente di mantenere il suo posto di base nell’attaccante del Feyenoord. L’attaccante solido, che presto dovrà essere acquistato dal Genk con la vittoria del calcio europeo, è stato preciso anche a Belgrado, proprio come nelle precedenti partite europee. I Desser raramente esitano in area di rigore, di solito stampano subito e in caso contrario hanno assistenza in casa con un comodo elicottero. Perché è così che ha meravigliosamente messo la palla su un piatto d’argento a Jens Toornstra nel secondo tempo.

Lutsharel Geertruida ha segnato brillantemente.

Lutsharel Geertruida ha segnato brillantemente.

Se Toornstra ha fatto abbastanza per mantenere il suo posto di partenza sarà chiaro nelle prossime settimane. Ad ogni modo, il centrocampista ha fatto una grande dichiarazione con due successi contro il Partizan. Come in tutte le stagioni precedenti, mostra che il Feyenoord non può ancora fare a meno di lui. Per ora, questi sono problemi di lusso che Slot ama avere come allenatore. Più grande è la concorrenza nella sua squadra, meglio è per il Feyenoord.

Iscriviti al Aggiornamento Calcio e rimani aggiornato con le ultime notizie di calcio.

READ  Finale di Ncaa, Baylor domina Gonzaga e conquista il suo primo titolo

La grande vittoria con un margine di tre gol – Lutsharel Geertruida ha segnato il quinto – è ovviamente un risultato da sogno in rimonta. A metà del duello a Belgrado, la mentalità dello Slot e dei quasi 1.900 tifosi che viaggiavano con loro era completamente diversa e pensavano che il Feyenoord avrebbe avuto il compito di raggiungere i quarti di finale della Champions League.

Ciò è dovuto alla sconsideratezza con cui la squadra continua a subire gol nei momenti più folli. Anche se la squadra di Slot è ancora così dominante, l’allenatore, che una volta ha gareggiato con l’AZ a Belgrado contro il Partizan, non può mai sedersi.

Un contropiede o una strana situazione standard e la palla è di nuovo dietro il portiere Justin Bijlow. Di tanto in tanto, è altrettanto preso dal panico da ciò che sta accadendo davanti ai suoi occhi come il suo allenatore.

Sollievo per la fessura

Il Feyenoord fa molte cose bene e intrattiene la Rotterdam Legion quasi ogni settimana, ma se le molte opportunità non portano a più gol, c’è ancora la possibilità che la squadra rimanga sorpresa. Perché queste “coincidenze” sono semplicemente troppo frequenti per poter parlare di incidenti. In questo gioco, il Feyenoord è stato in grado di esprimere il dominio del gol e questo porterà anche sollievo a Slot. In AZ e in casa contro l’FC Groningen, non ha visto la sua squadra premiata.

Lutsharel Geertruida ha segnato brillantemente.

Lutsharel Geertruida ha segnato brillantemente.

Ora il Feyenoord ha annunciato ancora una volta come attacca, osa fare pressione sugli avversari e crea il suo stile con molti giocatori autodidatti.

READ  L'FC Eindhoven si avvicina alla promozione con la vittoria su De Graafschap

Il Feyenoord ha fatto il tutto esaurito a Belgrado in gran parte della partita in modo eccellente. Anche una battuta d’arresto iniziale, l’improvviso 1-0 per la squadra di casa, non ha fatto nulla per la squadra di Slot. È stato sorprendente che il ritmo frenetico intorno allo stadio e i fan fanatici del club locale in uno stadio su pista un po’ vecchio stile non abbiano infastidito nemmeno i Rotterdammers.

Fuochi d’artificio

All’inizio del duello tra Partizan e Feyenoord, sono scoppiati fuochi d’artificio, dando agli allenatori e alle riserve del Feyenoord l’idea di essere più vicini all’Ucraina che agli otto stati balcanici confinanti con la Serbia. I fuochi d’artificio erano appena fuori dallo stadio, ma sembrava che si fosse scatenato l’inferno su Belgrado. L’unica cosa intelligente di questo fuoco d’artificio è che la UEFA non può penalizzare il club di casa per questo. Forse un’idea per The Legion, appassionato di pirotecnica nelle competizioni europee…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *