Il giudice emette l’ergastolo in appello per l’attacco di Charlie Hebdo ORA

Il giudice emette l’ergastolo in appello per l’attacco di Charlie Hebdo ORA

Complice dell’attacco alla rivista satirica francese Charlie Hebdo ancora condannato all’ergastolo. Ali Riza Polat era già stato condannato a 30 anni, ma il giudice gli ha dato l’ergastolo dopo aver fatto appello.

Un altro condannato, Amar Ramdani, ha ricevuto in appello una condanna più leggera a 13 anni. In precedenza era stato condannato a 20 anni di carcere.

Polat avrebbe aiutato gli aggressori con le armi e pianificato gli atti terroristici. Ramdani ha fornito armi. Questo ha ucciso cinque delle diciassette vittime. Avrebbe anche finanziato gli atti.

Quattordici persone sono state condannate nel primo processo due anni fa. Solo Polat e Ramdani hanno impugnato le loro sentenze.

Il massacro di Charlie Hebdo è stato commesso il 7 gennaio 2015 dai fratelli Said e Cherif Kouachi. Hanno ucciso dodici persone e sono fuggiti.

Il giorno successivo, la loro amica Amedy Coulibaly uccide una poliziotta a Montrouge, vicino a Parigi. Il giorno dopo, ha sparato e ucciso quattro uomini in una situazione di ostaggio al supermercato Jewish Hyper Cacher nella parte orientale di Parigi. I fratelli Kouachi e Coulibaly furono infine uccisi in un’azione di polizia.

READ  Studenti iraniani curati di nuovo dopo avvelenamento | All'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *