Il leader della NPO ha informato Van Nieuwkerk all’ultimo minuto sulla sua controversa prima dichiarazione

Il leader della NPO ha informato Van Nieuwkerk all’ultimo minuto sulla sua controversa prima dichiarazione

Matthijs van Nieuwkerk e Marc-Marie Huijbregts durante la registrazione dell'edizione speciale del giubileo di De Wereld Draait Door.  Foto dell'ANP

Matthijs van Nieuwkerk e Marc-Marie Huijbregts durante la registrazione dell’edizione speciale del giubileo di De Wereld Draait Door.Foto dell’ANP

L’ONP conferma questo stato di cose dopo le domande di di Volkskrant. La prima dichiarazione alla fine ha portato alla rottura tra Van Nieuwkerk e l’emittente BNNVara, per la quale ha realizzato programmi fino a lunedì scorso.

Il coinvolgimento del vertice Onlus in questa dichiarazione acuisce il dibattito sulla possibilità che l’emittente pubblica possa continuare ad essere committente della ricerca sulla cultura della paura in Il mondo va avanti. Il regista del video di NPO Frans Klein ha sospeso temporaneamente le sue attività presso NPO questa settimana, per “impedire qualsiasi discussione sull’indipendenza della ricerca”.

Il segretario di Stato per i media Gunay Uslu aveva chiesto all’ONG di svolgere questa indagine, ma il commissario governativo per il comportamento transfrontaliero Mariëtte Hamer e l’autorità per i media hanno esortato questa settimana a prendere le distanze dall’indagine dell’ONG per evitare la comparsa di un conflitto d’interesse. . .

L’emittente pubblica ha annunciato nella prima serata di venerdì di aver immaginato una costruzione con la quale ritiene di garantire l’indipendenza. Il consiglio di amministrazione della Onlus, presieduto da Leeflang, rimane il “committente formale”, ma un comitato di quattro o cinque membri svolgerà la ricerca “all’esterno”. I risultati sono attesi nella prima metà del 2023. Il commissario di governo Hamer è “convinto che con questo incarico delegato ci sia distanza sufficiente” con la Onlus.

Spogliatoio

Venerdì 18 novembre, giorno in cui di Volkskrant svelato la sera che decine di dipendenti di DDD si ammalò a causa dell’ambiente di lavoro, Van Nieuwkerk ha inviato una bozza della sua risposta al direttore di NPO Klein. Erano già stati contattati telefonicamente all’inizio di questa settimana. Klein non avrebbe risposto alla bozza di testo, spiega la Onlus. Ma si unì di sua spontanea volontà alla visita che Frederieke Leeflang, presidente di NPO, fece quel giorno alle registrazioni del I migliori 2000 quiz.

Lo stesso Leeflang si era dato appuntamento giovedì con il direttore dell’emittente NTR, che manda in onda il famoso show di fine anno. “Sicuramente non ho deciso di portarla con me”, dice Leeflang di Klein. “A quel tempo, mi era completamente sconosciuto che Matthijs stesse lavorando a una dichiarazione e mi chiedesse cosa ne pensassi”.

Eppure è successo quando Klein e Leeflang si sono incontrati nello spogliatoio di Van Nieuwkerk alle 13:40, secondo l’NPO. Klein aveva letto lo schema della dichiarazione a Leeflang poco prima di entrare negli spogliatoi, secondo l’NPO. “E se qualcuno ti chiede cosa ne pensi in quel momento, rispondi”, dice Leeflang. “Sarebbe molto strano non farlo in questo momento.”

ricercare

Van Nieuwkerk ha dichiarato in una conversazione con Klein e Leeflang di avere “molti rimpianti”, secondo l’organizzazione no profit. Leeflang ha poi detto che “è ovviamente una tua affermazione, ma se ce lo dici ora, devi anche scriverla, perché non l’ho sentita”. Secondo quanto riferito, Klein ha espresso la stessa opinione. La Onlus precisa che la visita è durata cinque minuti. In studio quel pomeriggio, ai presenti è stato detto che dietro le quinte si stavano svolgendo “discussioni ad alto livello”. Le registrazioni del I migliori 2000 quiz sono ritardati di almeno un’ora.

La domanda è se il ruolo della NPO sarà coinvolto nelle indagini DDD. Fino al 2014, Frans Klein è stato direttore dei media dell’emittente Vara (in seguito BNNVara), che ha trasmesso il programma di successo, per nove anni fino al 2014. Ha ignorato diversi avvertimenti sull’atmosfera lavorativa, la ricerca ha dimostrato di Volkskrant. Klein è poi rimasto strettamente coinvolto nel talk show fino alla fine del programma nel 2020 dalla sua posizione di regista video presso NPO, dove è responsabile della programmazione per tutti i canali televisivi e le piattaforme video online.

Sul coinvolgimento della Onlus nella cultura della paura e dell’assenteismo all’interno del comitato di redazione di DDD Il consulente delle risorse umane Mirjam de Klerk ha detto in precedenza di Volkskrant: ‘L’ho sempre visto come il prezzo da pagare per il successo, e che abbiamo stabilito tutti insieme: la ONLUS, la direzione di BNNVara, l’editore e io.’

Commissione d’inchiesta esterna

L’ONG ha annunciato venerdì sera che avrebbe dato la commissione “schemi” da istituire per la missione di ricerca, che alla fine potrebbe formulare da sola. Copre due temi: le “cause sistemiche del comportamento trasgressivo”, tenendo conto del “ambiente competitivo” e dell’“effetto dei contratti a tempo determinato”; e “il comportamento trasgressivo stesso”, che implica anche l’osservazione di ciò che è stato fatto con i segnali. In quest’ultimo caso, la commissione è espressamente invitata a esaminare non solo DWDD e l’emittente BNNVara, poiché dopo la pubblicazione, il centro di segnalazione Mores ha ricevuto informazioni anche su altri programmi.

Prima dell’annuncio, il professore di integrità amministrativa Michiel de Vries, affiliato all’Università di Nijmegen, ha criticato il fatto che la NPO rimanga il cliente. “L’unica spiegazione naturale che riesco a trovare è che la NPO vuole scagionarsi”, dice. «Che evitino di essere incolpati a loro volta. Se sono autorizzati a nominarsi persone del “comitato dei saggi”, ciò non mi rassicura. L’ASBL indica che manterrà il ruolo di sponsor “della missione legale di indirizzo e coordinamento”.

Nuovo passaggio

Van Nieuwkerk ha ricevuto la bozza dell’articolo da di Volkskrant un giorno prima della pubblicazione, quindi ha modificato la sua risposta più volte. Il telegrafo diffuso venerdì che un primo comunicato avrebbe contenuto questa frase: ‘Il fatto che a quanto pare non siamo riusciti a dare a tutti un senso di sicurezza e tranquillità ha molto a che fare con gli artigli affilati dell’ambizione di avere la migliore TV del mondo ogni giorno per fare sporcizia.

Ma quel passaggio non c’era nel comunicato a cui è andato il manager di Van Nieuwkerk di Volkskrant inviato in risposta alla ricostruzione del comportamento trasgressivo dietro le quinte. Ha detto: “Il fatto che apparentemente non siamo stati in grado di dare a tutti una sensazione sicura e rassicurante mi imbarazza ora”. Deve avere a che fare – in questo caso – con l’ambizione quasi letteralmente cieca di creare ogni giorno la migliore televisione del Paese.

Van Nieuwkerk non risponde alle domande del giornale sulle varie dichiarazioni di questa settimana, quindi non è chiaro se abbia aggiunto “mi metta in imbarazzo adesso” su insistenza del vertice dell’NPO. Nella prima dichiarazione a questo giornale, Van Nieuwkerk non ha espresso ulteriore rammarico, non ha risposto al fatto che molti dipendenti si sono ammalati e si è scagliato contro due ex colleghi. Ha anche scritto della sua recente collera durante le riprese dell’estate del canzoni: ‘E che avrei reso Parigi pericolosa? Fammi un favore.

BNNVara dice di essere “molto sorpreso” dal contatto del vertice della NPO con Van Nieuwkerk riguardo alla sua dichiarazione. La stessa BNNVara non è riuscita a parlare direttamente con Van Nieuwkerk quel giorno. “Abbiamo cercato in diversi modi di entrare in contatto diretto con Matthijs quel venerdì. Non ha funzionato. Nelle sue stesse parole, BNNVara si è persino offerto di andare al Top2000prossimo workshop. Il manager di Van Nieuwkerk li ha poi informati “non dovevamo venire”, secondo BNNVara.

Quando Van Nieuwkerk ha finalmente inviato la controversa prima dichiarazione a di Volkskrant, l’emittente ha reagito con sgomento. BNNVara ha informato il presentatore di aver pubblicamente preso le distanze da questo ed è stato “costretto” a considerare il futuro. Entro cinque quarti d’ora, Van Nieuwkerk ha deciso di modificare la sua dichiarazione per includere la parola “rimpianto”. Ma il danno era già fatto: pochi giorni dopo, l’emittente ha detto di dubitare della sua sincerità. Van Nieuwkerk ha quindi interrotto la collaborazione con loro. Venerdì mattina, la sua direzione ha annunciato che avrebbe collaborato alle indagini.

Scuse o no?

Dalla dichiarazione secondo Il telegrafo la prima versione era:

“Ovviamente non siamo riusciti a dare a tutti un senso di sicurezza e tranquillità, ha molto a che fare con gli artigli affilati dell’ambizione fare la migliore televisione del paese ogni giorno.

Dalla prima dichiarazione a di Volkskrant è stato inviato venerdì 18 novembre alle 14:32:

“A quanto pare non siamo riusciti a dare a tutti un senso di sicurezza e tranquillità ora mi imbarazza. Deve avere a che fare – in questo caso – con l’ambizione quasi letteralmente cieca di creare ogni giorno la migliore televisione del Paese.

Dalla seconda affermazione di Volkskrant è stato inviato venerdì 18 novembre alle 16:23 e stampato sul giornale:

“Apparentemente non siamo stati in grado di far sentire tutti al sicuro e a proprio agio e questo ha persino fatto ammalare i colleghi, Mi dispiace davvero.

READ  Il recupero di Mart Hoogkamer sta richiedendo più tempo del previsto | mostrare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *