Il primo veicolo spaziale commerciale dal Giappone e dagli Emirati alla Luna

Il primo veicolo spaziale commerciale dal Giappone e dagli Emirati alla Luna

Il primo veicolo spaziale commerciale dal Giappone e dagli Emirati alla Luna

SpaceX/ispazio

Notizie ONSModificato

Il primo veicolo spaziale commerciale è stato lanciato sulla Luna nello stato americano della Florida. Il veicolo spaziale è costituito da un lander giapponese con all’interno un carrello senza pilota proveniente dagli Emirati Arabi Uniti. La tuta doveva essere lanciata alle 8:38 su un razzo SpaceX Falcon 9 da una base in Florida.

Il lancio era originariamente previsto per il 30 novembre, ma un problema con il razzo ha reso necessario un rinvio.

La missione chiamata Hakuto-R è stata istituita dalla società giapponese ispace, che alla fine vuole estrarre materie prime e acqua sulla luna. Ciò è necessario per stabilire una base con equipaggio sulla luna. Con il lander lunare Hakuto-R, l’azienda vuole testarne il design e la tecnologia.

Il veicolo spaziale fa una deviazione importante e impiegherà mesi per arrivare sulla luna. L’atterraggio è al più presto a marzo.

Ecco come si presentava il lancio:

Veicolo spaziale commerciale lanciato sulla luna

Hakuto-R porta strumenti di diverse organizzazioni. Il carico principale è un carrello da 10 chilogrammi chiamato Rashid, sviluppato da un centro spaziale negli Emirati. Rashid deve scattare foto del sito di atterraggio e indagare sulle cariche elettriche sulla superficie lunare. Un altro dispositivo è il mini-satellite della NASA, Lunar Flashlight, che cerca il ghiaccio nei crateri vicino al polo sud della luna.

  • isspace

    Stampa di Hakuto-R sulla luna
  • MBRSC

    Impressione del rover Rashid sulla superficie lunare

La prossima primavera, altre due imbarcazioni commerciali andranno sulla Luna, Nova-C e Peregrine. Questi sono entrambi sviluppati da società americane. Non si sa ancora quale dei tre arriverà per primo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *