“In camera avevo i poster di Nedved, Del Piero e Buffon”

Manuel Locatelli si presenta al mondo tu. Il campione d’Europa, ufficializzato mercoledì dal Sassuolo, ha risposto alle domande dei giornalisti nella sala stampa delAllianz Stadium: “Giocare con la Juve è sempre stato il mio sogno. La mia famiglia è della Juventus, quindi per me è una doppia emozione. Devo entrare subito nel ruolo, sono pronto per questa nuova avventura. La Juve è sempre stata la priorità”.

Come sta la Juventus Locatelli! Commento di Guido Vaciago

Guarda il video

Come sta la Juventus Locatelli! Commento di Guido Vaciago

Locatelli e le locandine delle leggende della Juve

Non parlo di numeri, queste sono cose burocratiche che non mi appartengono. Nella mia stanza avevo i poster di Nedved, Del Piero e Buffon. Sono sempre stati i miei idoli. Ruolo? Ho fatto solo una sessione di allenamento, devi vedere. In qualsiasi posizione cercherò di fare del mio meglio”.

Locatelli, Juventus dentro: "Avevo i poster di Nedved, Del Piero e Buffon"

Guarda il video

Locatelli, Juventus dentro: “Avevo i manifesti di Nedved, Del Piero e Buffon”

Locatelli: “Chiellini fratello maggiore”

La mentalità che c’è qui è diversa, anche quando Bonucci venuto a Milano, me ne sono accorto subito. Ho parlato molto con loro e anche loro hanno parlato con me. È stato bello rivederli, Chiellini mi ha salutato come un fratellino, questo abbraccio è stato molto sincero”.

Locatelli: "Giocare con la Juve è un sogno"

Guarda il video

Locatelli: “Giocare alla Juve è un sogno”

Locatelli: “Che orgoglio essere allenato da Allegri”

Ho fatto due allenamenti con la prima squadra del Milan e me lo ricordo Felice. È motivo di orgoglio e onore essere allenato da lui e sono pronto per imparare a migliorarmi. L’Europeo mi ha aiutato ad affrontare grandi tappe, sono pronto a raccogliere le sfide che ho davanti”.

Locatelli: “Pronto a vincere con la Juve”

il Milano rimarrà sempre una grande pagina, il gol che ho segnato alla Juve mi ha catapultato in una realtà per la quale non ero pronto. Ho sofferto molto, c’erano aspettative molto alte. Poi mi sono ripreso grazie a Sassuolo. Adesso darò tutto, sono qui per vincere e mi metto subito al servizio della squadra e dell’allenatore. Mi hanno fatto sentire davvero il benvenuto e sono pronto a vincere con loro per i prossimi anni“.

Locatelli: “Ronaldo e Dybala, che gioia”

Quando ero a Sassuolo guardavo Ronaldo e ora lo trovo negli spogliatoi. Lo guardavo su YouTube e ora che sono qui è un piacere essere qui con loro. anche con Dybala così è, ma ce ne sono molti altri. Da Zerbi e Mancini? Il primo è attento ai dettagli e mi ha dato grandi doti tecniche mentre il secondo trasmette serenità e ha la capacità di creare un gruppo fantastico.“.

Locatelli e l’aneddoto del gol contro la Juve

ho sentito Marchisio prima di venire qui ripercorrere la sua carriera sarebbe fantastico, non sarà facile ma ci proverò con tutto il cuore“. Poi ancora in rete alla Juve:”Ricordo mia nonna che mi faceva i complimenti per il gol ma si lamentava per quello annullato dai bianconeri. All’inizio non mi sono divertito ma poi è passato“.

Locatelli ha scelto la maglia numero 27

Non so se siamo i favoriti dello Scudetto, ma vogliamo ricominciare a vincerlo. Non sono al 100% anche se sono completamente pronto e voglio giocare, anche se alla fine lui non sceglie nessuno migliore dell’allenatore. Il mio numero sarà 27. L’ho cambiato perché è una nuova avventura, mi piace e 7 mi porta fortuna. Speriamo che questo sia di buon auspicio“.

READ  Buffon continua a giocare: il Monaco lo tenta, in Italia occhio all'Atalanta | Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *