Inter, Marotta: “Sapevo che Conte era l’uomo giusto. Adesso la seconda stella del campionato” | Nuovo

L’amministratore delegato nerazzurro: “Ha vinto sia da giocatore che da allenatore e ha trasmesso ai giocatori valori importanti”.

“C’è un sentimento di grande soddisfazione che premia il club per tutto quello che ha fatto. Quest’anno vincere lo scudetto a quattro giorni dalla fine non è dovuto all’inettitudine degli avversari ma al merito della nostra squadra.‘Inter camminava a un ritmo notevole. Il grande artefice di questo campionato è Racconto. Ha avuto successo come giocatore e allenatore e ha trasmesso valori importanti ai giocatori. Nessuno di loro aveva vinto il titolo tranne Vidal. Anche Lukaku era eccitato sull’aereo ieri, è un risultato straordinario per tutti “.Inter Beppe Marotta dopo aver vinto lo scudetto. “Abbiamo preso una decisione difficile perché avevamo un grande allenatore, che è Spalletti. Ne ero convinto Racconto sarebbe stato l’uomo giusto. Ho proposto al club Conte perché era l’allenatore giusto al momento giusto, con le caratteristiche che avevo già conosciuto a Torino. Con l’arrivo di Racconto abbiamo risolto il problema dell’allenatore, quindi ci troviamo di fronte a una situazione post-pandemia con grossi problemi economici. Dobbiamo apportare modifiche che incidano sul costo del lavoro. Ma ora, approfittiamo di questo momento. Sarebbe bello vincere anche il prossimo anno con lo scudetto, che sarebbe quello della seconda stella. “

Come ho risolto il rapporto tra Conte e la proprietà? Il mondo del calcio oggi porta ai problemi di tutti i giorni. Quando le cose vanno male, il piccolo problema diventa grande – ha proseguito – Quando si è esternato, ha voluto rilanciare la società. Questo conflitto è stato stimolante perché avevamo tutti un obiettivo. Dice sempre quello che pensa della sua faccia. Preferisco trattare con un allenatore con una grande personalità. Adesso non so cosa succederà alla Juve ma ci sono anche le altre squadre. L’Atalanta partirà da favorita, con Gasperini che semina bene. E io sono candidato allo scudetto del prossimo anno “.

READ  un sacco di abili blues. Secondo turno alle 13:45 - OA Sport

Perché ho lasciato la Juve? C’era una risoluzione di consenso. Quando emergono determinate situazioni presentate dalla proprietà, è giusto che il manager faccia un passo indietro. Penso che sia anche un fatto fisiologico, è giusto che la struttura si faccia strada ed è giusto fare un passo indietro. Ho ricevuto immediatamente il messaggio da Steven Zhang. Sono molto felice e desidero continuare su questa strada. La realtà dell’Inter è una grande realtà con un track record che è giusto arricchire. L’acquisto di cui vado più orgoglioso? Il più difficile è stato Lukaku, qui il ruolo importante è stato svolto da Conte “.

“Quanto è stato difficile togliere la vecchia etichetta dalla Juve? Abbiamo lavorato in un clima di grande cordialità e con tifosi che hanno sempre fatto sentire il loro calore. Lo scudetto non era un obiettivo. Nel breve periodo. Sono stato contento di vedere. Zhang dopo la partita dell’Atalanta è stata una grande gioia. Suning ha investito più di 700 milioni in questi anni, credo sia una grande soddisfazione per tutta la sua famiglia ”.

“Al punto ch è il rinnovo di Laurato Martinez? Il dialogo si è bloccato perché volevamo concentrarci sulla finale di campionato. Assolutamente, è un giovane interessante su cui si può contare per il futuro. Ma oggi vogliamo goderci la vacanza. Posso affermare con assoluta certezza che non ci sono problemi di rinnovamento ”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *