Johnny Depp risolve il caso di aggressione |  pettegolezzo

Johnny Depp risolve il caso di aggressione | pettegolezzo

Il giornalista di Hollywood segnala che sono stati depositati atti giudiziari che dimostrano che è stato raggiunto un accordo. Il caso verrà archiviato se Depp soddisfa determinate condizioni. Ciò che questi termini comportano non è stato reso pubblico. Il caso verrà riaperto se Depp non soddisfa le condizioni in tempo.

Secondo quanto riferito, Depp si è comportato male sul set durante le registrazioni nell’aprile 2017, dopo aver “bevuto tutto il giorno”. Quando Brooks ha detto qualcosa al riguardo, Depp gli avrebbe dato un pugno due volte nelle costole. Nell’atto d’accusa, Brooks ha detto che Depp lo ha picchiato “allo scopo di infliggere umiliazione al querelante”. Ha anche affermato che gli scoppi di rabbia di Depp avevano creato un “ambiente di lavoro ostile, intimidatorio e pericoloso”. Brooks è stato infine licenziato quando si è rifiutato di firmare una dichiarazione in cui prometteva di non perseguire il presunto incidente violento.

Tuttavia, Depp afferma che le sue azioni erano pura autodifesa e che Brooks ha provocato gli altri. È stato supportato da Emma Danoff, che ha scritto la sceneggiatura di città delle bugie† Ha affermato di avere le prove che l’incidente menzionato da Brooks non è mai accaduto. Secondo lei, Depp ha affrontato Brooks sul suo comportamento, ma solo dopo che si è dichiarato razzista nei confronti di una senzatetto.

READ  BOOM! Mediaset pensa alla drastica riduzione di Pomeriggio Cinque (45 minuti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *