La Camera degli Stati Uniti approva la mozione di impeachment contro Trump per aggressione al Congresso

Con una procedura flash di un giorno, la House of stati Uniti approvato il movimento di impeachment contro Donald Trump per incitare la rivolta: l’accusa è che ha incoraggiato i suoi fan a farlo Storm Congress il 6 gennaio e impedire la certificazione della vittoria di Joe biden. Esattamente una settimana dopo la fine del suo mandato alla Casa Bianca, il magnate diventa il primo presidente della storia a finire. carica due volte, dopo il caso Ukrainagate. Il Presidente di Camera, Nancy Pelosi, dichiara approvata la mozione con 232 sì, 197 no e 5 astensioni. Per dare anche il via libera 10 deputati repubblicani su un totale di 211.

“Speravo che ce ne fossero di meno”, ha detto il principale alleato di Trump alla Camera, Jim jordan. La squadra dei repubblicani che ha seguito l’esempio di Liz cheney votare “un voto di coscienza” sembra piccolo rispetto al totale di 211 parlamentari del GOP, ma è coerente con il precedente voto di impeachment contro Trump nel 2019. Dopodiché, nessun repubblicano ha votato con i democratici. E anche nel 1998, quando la maggioranza repubblicana approvò l’impeachment di Bill clinton, solo cinque democratici hanno votato contro il presidente. La Camera ha indicato la sua intenzione di trasmettere immediatamente l’accusa al Senato, luogo responsabile del processo. Ma l’attuale leader repubblicano, Mitch mcconnell, sembra pronto ad aspettare che la maggioranza democratica si insedi al Senato il 19 gennaio per avviare la procedura.

L’accusa è di istigazione all’insurrezione per aver incitato i suoi fan a una manifestazione per attaccare il Congresso e impedire la certificazione di vittoria per Joe Biden, che ha discusso per settimane citando frode elettorale inesistente e minacciando il Segretario di Stato della Georgia. Un violento attacco ha causato la morte di cinque morti, diversi feriti e danni e vulnerabilità senza precedenti alla democrazia americana. “Trump è un pericolo evidente e immediato, ha istigato una ribellione armata contro la nazione, deve essere licenziato “, ha denunciato il presidente della Camera in aula prima del voto Nancy Pelosi, definendo i rivoltosi non “patrioti”, come li ha definiti il ​​presidente, ma “terroristi”.

READ  Nel 2021 il calendario "speciale" dei vigili del fuoco australiani in omaggio agli eroi degli incendi che hanno devastato la nazione

La mozione di impeachment arriva dopo che la Camera ha superato quella sul 25 ° emendamento. Mike Pence, tuttavia, ha rifiutato di invocarlo, dicendo che non era “nel migliore interesse del Paese” e esortando a evitare “azioni che avrebbero diviso e acceso ulteriormente la passione del momento”. Tuttavia, il secondo atto d’accusa di Trump ha ricevuto un crescente sostegno tra i repubblicani. Anche prima del voto, cinque deputati Grand Old Party. Fra loro Liz cheney, GOP numero tre alla Camera e figlia del controverso ex vice presidente di George W. Bush. “È stato Trump ad accendere il incontrare dell’attacco ”, ha accusato il parlamentare, che sta pilotando il fronte interno contro The Donald guidando efficacemente il partito alla Camera rimuovendo la leadership di Kevin McCarthy. Uno strappo che segna l’inizio della guerra all’interno del Grand Old Party, costretto a scegliere tra Trump e la sua condanna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *