La Fed mantiene i tassi invariati tra il 5,25% e il 5,50%

La Fed mantiene i tassi invariati tra il 5,25% e il 5,50%

La Federal Reserve lascia invariati i tassi di interesse: i livelli più alti dal 2001

La Federal Reserve ha annunciato oggi di lasciare invariati i tassi di interesse nella fascia compresa tra il 5,25% e il 5,50%. Si tratta dei livelli più alti raggiunti dal 2001. Secondo la Fed, il costo del denaro si è stabilizzato dal mese di luglio di quest’anno.

La decisione della Fed è stata presa alla luce delle incertezze riguardo all’economia globale e all’inflazione. Infatti, la Federal Reserve non prevede di tagliare i tassi di interesse fino a quando non sarà presente una maggiore fiducia riguardo all’inflazione che si avvicina al 2%.

Nonostante il rallentamento dell’ultimo anno, l’inflazione rimane ancora elevata secondo la Fed. Tuttavia, l’attività economica è in crescita a una velocità sostenuta, anche se le prospettive economiche rimangono incerte.

La Federal Reserve ha annunciato che prenderà attentamente in considerazione le informazioni economiche, l’evoluzione delle prospettive e i rischi prima di apportare eventuali modifiche ai tassi di interesse. Il presidente della Fed, Jerome Powell, ha dichiarato che, sebbene sia appropriato ridurre i tassi di interesse durante l’anno, la Fed è disposta a mantenerli ai livelli attuali più a lungo del previsto, se necessario.

Questa decisione avrà sicuramente un impatto sull’economia e sugli investitori, in quanto influenzerà i costi dei prestiti e dei mutui, ma anche i rendimenti degli investimenti. Gli esperti sono divisi sulle prospettive future, ma molti sono d’accordo sul fatto che la Fed agirà attentamente tenendo conto di tutti i fattori prima di apportare ulteriori modifiche ai tassi di interesse.

READ  Ryanair, il ricatto allItalia: «Il decreto cambi o taglieremo le tratte» - ilmessaggero.it can be rewritten in Italian as:Ryanair, il ricatto allItalia: «Il decreto cambia o taglieremo le tratte»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *