LA GARA CONTINUA, MA SE FOSSE DZEKO PERCHÉ QUESTO ESAME?

La Juventus continua a correre contro il tempo per il suo attaccante e il duello tra Edin Dzeko e Luis Suarez si fa sempre più vicino.

Alla Juve fanno le valutazioni giuste sapendo che sia Edin Dzeko che Luis Suarez sono due ottimi attaccanti, non giovanissimi, con costi simili, grazie al decreto crescita, ma che potrebbero avere un grande impatto. Nel caso di Dzeko, la Juventus avrebbe un giocatore più in grado di dialogare con i compagni, aprire spazi e favorire inserimenti per Cristiano Ronaldo.

Nel caso di Suarez, un mostro in area di rigore, un uomo nato per il gol ma abile anche negli scambi ravvicinati e nel gioco ad alta velocità.

Andrea Pirlo sa che sono entrambi giocatori affidabili e capaci di fare la differenza. L’unica incognita è la durata del contratto che potrebbe essere offerto ai due attaccanti.

Con Dzeko dovrebbe essere un accordo biennale, con Suarez invece triennale, la domanda che ci poniamo è: dovremmo fare un accordo triennale con un 33enne? Un dubbio legittimo, per non ritrovarsi in una situazione simile a quella di Gonzalo Higuain.

DECISIONE RAPIDA – l’unica cosa da dire, che è assolutamente necessaria, è una rapida decisione. La Juventus deve trasferirsi per avere il proprio attaccante il prima possibile, già per la prima partita di Serie A.

Che sia Dzeko o Suarez, devi prendere una strada e farlo fino in fondo per non trovarti in una situazione difficile con Dybala ancora ai box e un solo attaccante a disposizione.

READ  Adesso è Godinopoli: in Sardegna il grande colpo di Giulini. L'uruguaiano guida la difesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *