“La Germania ha intercettato conversazioni tra russi sulla morte dei civili Butja”

“La Germania ha intercettato conversazioni tra russi sulla morte dei civili Butja”

L’intelligence tedesca ha intercettato il traffico radiofonico di soldati russi che parlavano di morti tra i civili nella città ucraina di Butya. quanto riporta il settimanale tedesco dello specchio

Nella città a nord-ovest della capitale kyiv, lo scorso fine settimana sono stati trovati molti morti dopo il ritiro delle truppe russe. Secondo gli ucraini sono stati trovati almeno 300 corpi di civili. Secondo quanto riferito, decine di persone sono state giustiziate. Alcuni dei morti sono rimasti nelle strade per settimane, secondo una ricerca condotta, tra l’altro, Il New York Times

Der Spiegel afferma che ci sono chiari collegamenti tra il traffico radiofonico e un certo numero di vittime che sono state fotografate. In una delle conversazioni, ad esempio, un soldato parla di qualcuno che è stato colpito dalla sua bicicletta a Boetsja.

L’Occidente incolpa la Russia

L’Ucraina e l’Occidente ritengono la Russia responsabile delle vittime di Butha e parlano di crimini di guerra. Il presidente Zelensky è andato oltre visitando la città, chiamandola genocidio

Il Cremlino nega qualsiasi coinvolgimento dall’alto. Il ministro degli Esteri Lavrov ha detto che le immagini dei corpi sono messa in scena mettere in cattiva luce i russi.

Il ministro degli Esteri russo Lavrov sugli eventi di Butya:

READ  "Dai, ho la sua testa tra le mani"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *