La Germania ha perso uno dei suoi cinque ghiacciai a causa di una calda estate | All’estero

La Germania ha ufficialmente un ghiacciaio in meno. Dopo la calda estate, lo Schneeferner meridionale ha perso il suo status di ghiacciaio, ha annunciato lunedì l’Accademia delle scienze bavarese.

Le misurazioni radar a terra di metà settembre mostrano che lo Schneeferner meridionale sullo Zugspitze, la montagna più alta della Germania, ha perso un’enorme quantità di ghiaccio. Nella maggior parte dei luoghi, l’acqua ghiacciata ha uno spessore di appena 2 metri. Nel punto più profondo, la massa di ghiaccio è ancora spessa 6 metri, rispetto ai 10 metri del 2018. La superficie totale del ghiacciaio si è dimezzata in quattro anni a meno di 1 ettaro.

Gli scienziati dell’Accademia delle scienze bavarese prevedono che il ghiaccio rimanente si scioglierà completamente entro due anni. A causa del basso spessore, tuttavia, non è previsto più movimento del ghiaccio, il che significa che non esiste più un ghiacciaio ufficiale.

Di conseguenza, in Germania rimangono solo quattro ghiacciai e anche loro si sono sciolti considerevolmente la scorsa estate. Questi sono il Schneeferner settentrionale e l’Höllentalferner sullo Zugspitze nelle Alpi tirolesi e i ghiacciai Blaueis e Watzmann nelle Alpi di Berchtesgaden.

I ghiacciai sono principalmente campi di ghiaccio, neve e abete che generalmente scorrono lentamente dalle montagne alle valli sotto la loro stessa pressione. La maggior parte dei ghiacciai che esistono oggi si sono formati durante l’ultima era glaciale, circa 15.000 anni fa.

READ  Biden rafforza i legami con il 'paria' Arabia Saudita, visita programmata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.