Calcio a Tokyo 2020: flop Francia e Spagna, Kessié lancia la Costa d’Avorio | Nuovo

I transalpini crollano 4-1 contro il Messico, l’Egitto blocca gli iberici 0-0. Milan allunga Arabia Saudita, ok Nuova Zelanda

Riparte anche il calcio maschile Tokyo 2020 le prime partite sono piene di sorprese. Iniziare con Spagna, commesso prima in Giappone e bloccato 0-0 daEgitto. Lì crolla letteralmente Francia, schiacciato da un super Messico per il 4-1 e costretto a raccogliere subito i pezzi per non essere eliminato. Invece, il Costa d’Avorio, 2-1 all’Arabia Saudita con un obiettivo decisivo di Franck Kessie.

GRUPPO A

Il Francia non può certo contare sui migliori Under 23 del paese, ma il suo esordio con Messico di certo non si spiega con la mancanza di grandi nomi. I transalpini, infatti, iniziano la loro avventura olimpica perdendo 4-1 contro il Messico, perdendo due gol – Alexis Vega e Sebastian Cordova – e cercando di accorciare il disco con Andre Pierre Gignac: tutto inutile, con Uriel Antuna ed Eduardo Aguirre per completare la sconfitta.

GRUPPO B

alla Nuova Zelanda una rete di legno cristiano al 70° minuto per festeggiare con una vittoria l’esordio a Tokyo 2020. In un girone non impossibile, gli oceaniani superano dunque il primo impegno e si candidano al passaggio del tour: domenica alle 10 (ora italiana) ci saranno sfide a l’Honduras, mentre i tredicenni asiatici affronteranno la Romania.

GRUPPO C

Il Spagna è uno dei due contendenti all’oro con il Brasile, ma c’è ancora molto lavoro da fare. L’esordio contro ilEgitto finisce infatti senza gol, con la squadra maghrebina che non molla e resiste agli iberici nonostante un solo tiro in porta. Gli spagnoli colpiscono un palo all’inizio con Dani ceballos, ma poi perdono quello del giocatore Real Madrid per un brutto calcio alla caviglia. Domenica alle 12:30 l’italiano giocherà la seconda partita contro l’Australia, mentre gli egiziani affronteranno l’Argentina alle 9:30.

READ  L'open bus tour della Nazionale a Roma non era stato autorizzato

GRUPPO D

Il Costa d’Avorio ribadisce di essere una delle squadre più competitive del torneo, ma con un po’ troppi timori. La squadra di Franck Kessie vince davvero 2-1 la prima partita in Giappone controArabia Saudita, con il centrocampista di Milano che firma la vittoria al 66′. La squadra africana ha preso il vantaggio al 39′ per un autogol di Abdallah Al Amri, ma il pareggio di Salem Al Dawsari alla fine del primo tempo aveva messo in discussione tutto. Finale molto caldo, con la traversa toccata dallo stesso Al Dawsari all’83’ e l’espulsione per gesto antisportivo di Aboubacar Doumbia in minuti di recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *