La leggenda della chitarra Eddie Van Halen è morta – Musica

Arrivederci uno dei grandi del rock. A 65 anni morì Eddie Van Halen dopo aver perso la sua battaglia contro il cancro. L’annuncio è stato fatto su Twitter da suo figlio Wolfgang. “Non posso credere di doverlo scrivere – dice – ma mio padre, Edward Lodewijk Van Halen, ha perso la sua lunga e dura battaglia contro il cancro”.

Di origini olandesi ma emigrato con la famiglia negli Stati Uniti all’età di sette anni, Eddie Van Halen si è avvicinato alla musica sin da piccolo iniziando con la batteria. All’età di dodici anni scopre la sua vera passione, la chitarra. Inizialmente si sono esercitati con suo fratello Alex, hanno studiato principalmente diversi stili di rock, poi suo fratello è passato alla batteria e con il bassista Michael Anthony e il cantante David Lee Roth alla fine degli anni ’70 hanno dato vita a Van Halen. . Il gruppo si è subito affermato sulla scena musicale internazionale. L’album del 1984 è stato disco di platino cinque volte in un anno e il famoso singolo Jump ha fatto la storia. Il gruppo ha vinto il Grammy Award 1992 per la migliore performance hard rock con l’album For Unlawful Carnal Knowledge. Nel gennaio 2007, Van Halen è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame. Ma il gruppo non sarebbe quello che è senza Eddie Van Alen. Sebbene non abbia inventato la tecnica del picchiettamento a due mani, che prevede di suonare lo strumento con entrambe le mani sul collo per coprire intervalli insolitamente ampi e impossibili con il legato tradizionale, lo fece. perfezionato e presentato al grande pubblico. Nonostante fosse un virtuoso della chitarra elettrica, Eddie non ha mai imparato a leggere la musica. “Non so un c … di scale o teoria musicale – disse in un’intervista a Rolling Stone nel 1980 – Non voglio essere visto come la chitarra più veloce, pronta a battere la concorrenza. quello che so è che la chitarra rock & roll come il blues dovrebbe essere una melodia … ma soprattutto dovrebbe avere emozioni. Voglio solo suonare la mia chitarra in modo che le persone sentano qualcosa, felicità, tristezza o addirittura eccitazione. ”Oltre al successo, Val Halen era anche afflitta da costanti problemi di salute. Ha sofferto di lesioni persistenti dovute ad acrobazie teatrali quando nel 2000 gli è stato diagnosticato un cancro alla lingua di cui circa un terzo ha dovuto essere rimosso. Ha anche lottato con l’alcolismo e la tossicodipendenza per molto tempo, finendo persino in riabilitazione nel 2007.

READ  Verissimo, Elisabetta Gregoraci confessa a Flavio Briatore

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA