La madre condannata di 14 anni ottiene la sospensione dell’esecuzione dell’ultimo minuto |  All’estero

La madre condannata di 14 anni ottiene la sospensione dell’esecuzione dell’ultimo minuto | All’estero

La Corte d’Appello del Texas lunedì ha rinviato all’ultimo minuto l’esecuzione di Melissa Lucio. Sono stati espressi seri dubbi sul fatto che la madre di 14 anni sia responsabile della morte della figlia di 2 anni nel 2007. La sua condanna a morte doveva essere eseguita mercoledì.

Il caso ha attirato un’enorme attenzione a causa dell’interferenza di legislatori, celebrità come Kim Kardashian e persino di alcuni giurati che in precedenza avevano condannato a morte Lucio, che ora ha 53 anni. La Corte d’Appello Penale del Texas ha concesso agli avvocati di Lucio una sospensione dell’esecuzione in modo che un tribunale di grado inferiore potesse prendere in considerazione nuove prove.

Sua figlia Mariah di 2 anni è morta nel 2007. Secondo sua madre Lucio, sua figlia era caduta da una scala ripida due giorni prima. Ma secondo i pubblici ministeri, i numerosi lividi sul corpo indicano maltrattamenti e il bambino è morto per un colpo alla testa.

Confessione

L’eventuale condanna per omicidio di Lucio si basava in parte sulla sua stessa confessione. Ma secondo il suo avvocato, è stato costretto dopo un lungo e implacabile interrogatorio. Presumibilmente ha anche presentato prove fuorvianti che le ferite potrebbero essere state causate solo da abusi e non da complicazioni mediche dovute a una grave caduta.

Lo stesso Lucio ha sempre sostenuto la sua innocenza. “Tutte le nuove prove della sua innocenza non sono mai state prese in considerazione da un tribunale. Questa decisione ci consente di continuare a combattere con Melissa per ribaltare la sua ingiusta condanna”, ha affermato l’avvocato Vanessa Potkin dell’Innocence Project, un’organizzazione che lavora per i detenuti innocenti.

READ  Germania, spara e uccide l'ex fidanzata e il fratello: un killer in fuga. "Motivo appassionato"

Nonostante l’esecuzione non sia ancora completa, anche lo stesso Lucio ha reagito con sollievo. “Sono grata che la corte mi abbia dato la possibilità di vivere e provare la mia innocenza”, ha detto in una dichiarazione dei suoi avvocati. “Mariah è nel mio cuore oggi e sempre. Sono grata di avere più giorni per essere madre per i miei figli e nonna per i miei nipoti.

Melissa Lucio

Melissa Lucio © via Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *