Wout Poels punta alla vittoria di tappa al Giro: “Va bene” |  1Limburgo

Wout Poels punta alla vittoria di tappa al Giro: “Va bene” | 1Limburgo

Il ciclista Wout Poels ha fatto bene nelle classiche primaverili e si avvia verso il Giro d’Italia pieno di ambizioni. “Voglio vincere una tappa”.

Poels ha avuto una buona primavera con una vittoria nella corsa a tappe Ruta del Sol e diversi piazzamenti tra i primi 10 nelle corse a tappe Parigi-Nizza e il Giro di Catalunya.

Liegi-Bastogne-Liegi
Domenica scorsa, l’ultima gara della primavera era in programma con Liegi-Bastogne-Liegi, gara che Poels aveva vinto nel 2016. Questa volta il pilota di Blitterswijck ha chiuso al 39° posto. “È andata abbastanza bene, ma ho sentito per La Redoute che non avevo le gambe”, dice Poels a proposito della sua performance. La classica è stata vinta dal belga Remco Evenepoel dopo un impressionante assolo. “Era strano il modo in cui guidava, non c’era modo di fermarlo”.

La pace
Da allora il Limburger è tornato nella sua città natale, Monaco. Poels se la caverà con calma per una settimana e mezza con l’avvicinarsi del Giro d’Italia. “In realtà seguiamo un programma in cui alterniamo ciclismo e giorni di riposo. La maggior parte del lavoro è fatto, quindi dobbiamo essere pronti”. E il pilota Bahrain-Victorious è pronto. “Sto andando molto bene. Tutta la primavera è stata buona e ho fatto un ritiro in quota, quindi non vedo l’ora che arrivi il Giro”.

vittoria di tappa
Poels è ambizioso all’inizio in Ungheria, dove si svolgeranno le prime tre tappe. “Voglio vincere una tappa, perché non ho mai vinto una tappa al Giro, quindi questo obiettivo è in cima alla mia lista. Ci andremo con una buona squadra e punteremo anche alla classifica con Mikel Landa”.

READ  Chantal Janzen vive una vacanza horror in Italia: "Era ancora più sporca che sporca"

passi di montagna
Poels si concentra naturalmente sulle tappe di montagna, il terreno dove il Limburger può fare bene. La prima occasione può essere già nella quarta tappa, quando l’arrivo è in cima all’Etna. “Fa subito il tutto esaurito. Penso sia una bella salita, anche se forse l’avrei preferita un po’ più avanti al Giro”.

Il Giro d’Italia inizia il 6 maggio e dura fino al 29 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *